Si avvicinano sempre di più le feste. Tra normative e decreti dell’ultimo minuto e le radio che passano solo canzoni natalizie, la nostra Redazione ha deciso di offrirvi anche altro assieme alla OA PLUS International Chart, la classifica dei dieci migliori brani internazionali scelti internamente. Tra i debutti di questa settimana vediamo Sam Smith, il duo Saint Sister ed Annie Lennox. Assistiamo nel mentre al crollo clamoroso di Celeste, mentre rimontano Birdy, James Blake e Nick Cave.

???? #10 SAINT SISTER FT LISA HANNIGAN – THE PLACE THAT I WORK

Iniziamo la scalata di questa settimana con il duo irlandese Saint Sister, che debuttano al decimo posto con il nuovo singolo “The Place Thai I Work“. Assieme all’interprete Lisa Hannigan, il duo di Dublino, composto dalla cantautrice Morgan MacIntyre e la polistrumentista e compositrice Gemma Doherty, hanno voluto raccontare la ricostruzione di un rapporto d’amicizia ormai terminato.

La canzone, spiega MacIntyre, nasce da un episodio avvenuto nella libreria dove lavorava. Un amico era andato a trovarla per chiarire e fare pace, a seguito di un litigio.

⬇️ #9 CELESTE – I’M HERE

Un drastico crollo per Celeste che dalla #1 passa alla #9, con il suo ultimo brano “I’m here”, singolo presentato nella quarta puntata della 17a stagione di Grey’s Anatomy.

La cantante neo-soul inglese ha recentemente annunciato il rilascio del suo album di debutto, previsto per il 26 febbraio 2021. In tanti la considerano la nuova Adele.

LEGGI LA RECENSIONE: Celeste, è nata una stella? La Compilation 1.1

⬇️ #8 ELENI FOUREIRA – DOKIMASE ME

Ci spostiamo in Grecia grazie ad Eleni Foureira e la sua “Dokimase Me”. Il brano, totalmente in greco, è il secondo singolo dell’album “Light It Up” previsto per dicembre. A differenza di “Light It Up”, in questo singolo Eleni ci vuole trasportare negli anni ’80 ma con la stessa grinta che ci ha offerto nel primo singolo.

???? #7 SAM SMITH – DIAMONDS

Dopo “Kids Again”, Sam Smith ci ha deliziato con un altro meraviglioso singolo, “Diamonds”. Un brano che racconta di un amore finto, in cui il partner era più innamorato della fama e della ricchezza di Smith che della sua persona. Un dolore che è costato mesi e mesi di terapia per superarlo. La collaborazione con il produttore Shellback ha sicuramente reso bene questo dolore attraverso il sound.

LEGGI LA RECENSIONE: “Love goes”: la spremuta di cuore di Sam Smith

⬆️ #6 JAMES BLAKE – THE FIRST TIME EVER I SAW YOUR FACE

Altra cover per James Blake che risale e si posiziona alla posizione numero #6 della nostra classifica. Questa volta è il turno di “The First Time Ever I Saw Your Face”, brano originariamente interpretato da Roberta Flack. L’11 dicembre è stato ufficialmente rilasciato l’intero album di cover, intitolato Covers”. L’album è stato preceduto dall’EP di inediti “Before”.

⬆️ #5 SIGUR ROS – SPAR EDA SPAKMAL

Continuiamo la nostra scalata passando all’Islanda e ai Sigur Ros con l’ultimo singolo “Spár eða spakmál”, primo estratto dal nuovo album “Odin’s Raven Magic”.

Si tratta di un ambizioso lavoro orchestrale, già presentato dal vivo al Reykjavik Arts Festival nel 2002, ispirato ad uno scritto islandese medioevale. L’album, registrato insieme alla Schola Cantorum di Reykjavík e L’Orchestre des Laureats du Conservatoire National de Paris, è uscito il 4 dicembre per Warner Classics.

⬆️ #4 BIRDY – BLUE SKIES

Al quarto posto troviamo l’artista inglese Birdy, con il suo singolo “Blue Skies”, cover del celebre singolo di Ella Fritzgerald con cui vinse un Grammy Award nel 1958. Il brano fu scritto originariamente nel 1926 da Irving Berlin ed è stata interpretata da molteplici artisti nel corso della storia.

⬆️ #3 NICHOLAS LENS FEAT NICK CAVE – LITANIES OF THE FORSAKEN

Ci spostiamo in Belgio per la terza posizione grazie al compositore Nicholas Lens e alla sua “Litanies of the Forsaken”. Il brano vede la partecipazione dell’artista Nick Cave, con cui aveva già collaborato nel 2014 per l’opera Shell Shock.

“Nicholas mi ha chiamato durante il lockdown e mi ha chiesto se volevo scrivere 12 litanie. Sono stato felicemente d’accordo.” – spiega Cave – “La prima cosa che ho fatto dopo aver messo giù il telefono è stata cercare “Cos’è una litania?” Ho saputo che una litania era una serie di petizioni religiose e ho capito che avevo scritto litanie per tutta la vita”.

⏹ #2 MARIAH CAREY, ARIANA GRANDE, JENNIFER HUDSON – OH, SANTA!

Il desiderio di tutti i gay si è finalmente realizzato: Ariana Grande e Mariah Carey finalmente nella stessa canzone! Assieme a loro anche Jennifer Hudson. Tre voci super potenti che si uniscono per un singolo natalizio, “Oh Santa”, che ha già spopolato spopolato sul web e all’interno della nostra redazione, tanto da trovarsi alla #2.

Possiamo dire che ora siamo pienamente entrati nello spirito natalizio. Che possa riscuotere lo stesso successo dell’iconica “All I Want For Christmas Is You”?

LEGGI LA RECENSIONE: Il disco di Natale per eccellenza: “Merry Christmas” di Mariah Carey

???? #1 ANNIE LENNOX – DIDO’S LAMENT

Chiudiamo la classifica con una grande icona, Annie Lennox, che debutta alla #1 con “Dido’s Lament”. Un singolo natalizio rimasto fuori dal suo album “A Christmas Cornucopia” di 10 anni fa. Proprio per celebrarne il decimo anniversario, la Lennox ha deciso di rilasciare questa cover di una canzone vecchia di oltre 300 anni.

“Dido’s Lament”, scritta da Henry Purcell nel XVII secolo, fa riferimento alla tragica storia d’amore di Didone ed Enea documentata nell’Eneide di Virgilio. Ora rilancia la riedizione dell’album di Natale della Lennox, disponibile dal 20 novembre con una differente tracklist e un nuovo artwork.

LEGGI LA RECENSIONE: “A Christmas Cornucopia” di Annie Lennox è (ancora) il disco di Natale che non ti aspetti

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS


Sanremo 2021, arriva anche l’esclusione di Leo Gassmann

Vasco Rossi, il cantante riceve il “Nettuno d’oro”