Cosa rimarrà del talent show pre-Sanremo che per un altri due giovedì andrà in onda su Rai 1 a partire dalle 22 e 45 dalla sede storica di Radio Rai di via Asiago 10 a Roma?

Lo scopriremo vivendo, intanto le consuete pagelle e considerazioni sulla terza puntata di AmaSanremo. Non prima però dell’elogio a Beatrice Venezi, rivelazione televisiva che coniuga femminilità, bellezza, talento e contenuto.

Dopo lo scorso intervento di Luca Barbarossa sull’importanza delle quote rose in un Festival alla Amadeus, la giovane primadonna della musica classica ha bacchettato con simpatia il conduttore e direttore artistico di Sanremo 2021 nel momento in cui ha sottolineato che sia in giuria sia nella sfida settimanale ha riservato solo un posto su quattro al gentil sesso. “Eh! Eh! Eh!” esclama.

Per chi, come Amadeus, ama declinare la musica al maschile è consigliabile la lettura del suo libro, pubblicato da Utet, Le sorelle di Mozart. La Venezi passa in rassegna una carrellata di grandi donne costrette a fare un passo indietro per non offuscare il talento del cosiddetto sesso “forte”.

SFIDANTI

I terzi 4 sfidanti che verranno dimezzati per la puntata a 10 di Sanremo Giovani, che andrà in onda in prima serata il 17 dicembre dal Casinò di Sanremo, sono pronti. Pronti anche i 4 favolosi giudici televisivi: Morgan, Piero Pelù, Luca Barbarossa e Beatrice Venezi. Si inizia!

GAUDIANO

Il primo cantante emergente a esibirsi è Gaudiano, 28enne di Foggia. Il brano con cui gareggia lo ha scritto lui e si intitola “Polvere da sparo”. In un solo colpo spara nella testa immagini e note che non scorrono via. L’ispirazione è profonda, come avverte anche Piero Pelù, e deriva dalla morte del padre per un tumore al cervello. Morgan gli consiglia di spogliarsi delle costruzioni moderne e di dirigersi verso il cantautorato di un tempo. Anche la Venezi trova il pezzo troppo carico di influenze. La voce regge la scena e affianca un incalzante violino. Per Barbarossa ricorda quella di Tiziano Ferro. A Gaudiano sembra non mancare nulla. Mi sbilancio: sarà lui il prossimo vincitore di Sanremo per la categoria “Nuove Proposte”, Coronavirus permettendo.

Per Barbarossa è: 10

Per Morgan è: 10

Per la Venezi è: 8

Per Pelù è: 10

Per me è: 7

I DESIDERI

Il secondo concorrente ad esibirsi è un duo: I Desideri. Si tratta dei fratelli casertani Iadicicco, Giuliano e Salvatore, che dicono di gareggiare con un brano contro i leoni da tastiera. Firmano, assieme a Tony Maiello, ex vincitore di Sanremo Giovani rimasto emergente, “Lo stesso cielo”. Si parla nuovamente di pistole che fanno male, ma le pallottole sono innocue. Romanticismo in salsa rap leggero leggero che ha come protagonista l’auto-tune. Figli di Nico Desideri, cantante partenopeo neomelodico, hanno all’attivo anche un singolo con Clementino. Di sicuro saranno sostenuti al televoto dai conterranei, nonostante l’evidente debolezza artistica, annacquata perfino con i suoni di Whatsapp. L’unico giudice televisivo entusiasta è Pelù.

Per Barbarossa è: 7

Per Morgan è: 7

Per la Venezi è: 6

Per Pelù è: 8

Per me è: 2

SISSI

Con il terzo cantante in gara si volta decisamente pagina. Per la rappresentanza musicale al femminile entra un’emozionatissima Silvia Cesena, in arte Sissi. Classe 1999, arriva da Como con una mise in black tempestata di trafori piccanti. Nella scorsa deludente edizione di X Factor era stata fatta fuori da Sfera Ebbasta. Ora si presenta al pubblico di Rai Uno, che si aspetta la nuova Laura Pausini, e taglia corto: “Let’s do it”! Il brano si intitola “Per farti paura”, dura solo 2 minuti e 31 secondi ma è un concentrato di R&B e new soul che ci riporta ai tempi della dea Aaliyah. Altro che Pausini! Notturna e suadente nella musica e nei vocalizzi, canta una storia d’amore finita prematuramente. Nel video ufficiale del brano appare con un serpente tra le gambe, proprio come nel mitico video di “We Need a Resolution”. Un omaggio non tanto velato all’indimenticabile e iconica cantante statunitense, tra le più belle e sensuali di sempre. L’unico a non darle 10 è Barbarossa, amante della forma canzone all’italiana. Avranno il coraggio di farla fuori come nel caso di Ginevra?

Per Barbarossa è: 8

Per Morgan è: 10

Per la Venezi è: 10

Per Pelù è: 10

Per me è: 10

MURPHY

Chiude la competizione Giuseppe Francavilla, per la musica Murphy. Il giovane rapper salernitano è in “Equilibrio”, come il titolo della sua canzone, tra rap, soul, black music, house, rock e musica elettronica. Per Morgan è “scrauso” e “mononota”, ma vendibilissimo. Musicalmente e vocalmente è sicuramente monotono. Come sottolinea la Venezi anche la personalità scenica è inesistente, ma ha una cupezza di fondo su cui può essere costruita.

Per Barbarossa è: 9

Per Morgan è: 9

Per la Venezi è: 8

Per Pelù è: 7

Per me è: 5

VOTO MEDIO

Il voto medio delle 4 canzoni selezionate per Sanremo Giovani:

SUFFICIENTE

CLASSIFICA FINALE

La Classifica Finale, determinata per il 33% dalla GIURIA TELEVISIVA , per il 33% dalla COMMISSIONE MUSICALE e per il restante 34% dal TELEVOTO, è la seguente:

  1. Gaudiano
  2. I Desideri
  3. Sissi
  4. Murphy

L’OSPITE

Malika Ayane è l’ospite che deve il suo successo al Sanremo di Paolo Bonolis e Gianmarco Mazzi, datato 2009, e che subentra a Rocco Hunt. L’esibizione dell’ospite viene rispostata alla metà della competizione e inonda lo studio radio-televisivo di eleganza musicale con la sue due hit sanremesi: “Come foglie” e “Adesso e qui (Nostalgico presente)”.  Le pillole di saggezza di Malika, somministrate ai concorrenti, sono tre: non inseguire mai il successo, godersi il momento e mettersi sempre in discussione.

LEGGI L’APPROFONDIMENTO: AmaSanremo: Malika Ayane è l’ospite musicale della terza puntata

ASCOLTO

La puntata numero 3 del 12 novembre, in onda dalle 22:50 alle 23:52, ha registrato 1.911.000 spettatori, pari al 9.62% di share. Un ulteriore lieve calo d’interesse che sarà difficile bloccare. La fiction con Luca Argentero, “Doc – Nelle tue mani”, che rimane ancorata ai 7.640.000 spettatori pari al 28% di share, non è sufficiente a far da traino al talent show pre-sanremese.

Per vedere o rivedere la terza puntata di AMASANREMO cicca QUI.

Per tutti gli approfondimenti di OA PLUS sul Festival di Sanremo clicca QUI.

Clicca qui per mettere “Mi piace” al BLOG HIT NON HIT


Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

 

Articolo precedenteAmaSanremo: Marco Masini è l’ospite musicale della quarta puntata
Articolo successivoGinevra Di Marco e la malinconia di Tenco in “Quello che conta”
Ugo Stomeo
Laureato in Scienze della Comunicazione con tesi filosofico-musicale su “Adorno e la musica leggera in Italia”, è stato membro dell’Osservatorio Musicale Salentino a seguito del corso di giornalismo e critica musicale “Scrivere di Musica” tenuto dal musicologo Gianpaolo Chiriacò presso l’Università del Salento. Ha collaborato con le testate giornalistiche digitali Pride Online, NightGuide, 20centesimi, Un Filo-Blues ed è stato responsabile comunicazione per la “Notte di Mare” di Melendugno, giurato in contest musicali come il B-Live Music Fest di Lecce e opinionista in spettacoli di varietà come “Armonie di vita”, svoltosi presso il teatro Antoniano di Bologna. Dal 2019 è direttore e caporedattore del digital magazine OA Plus e addetto promozione per PMS Studio, etichetta discografica indipendente di Raffaele Montanari. Dal 2018 è autore e critico musicale per il web magazine FareMusic di Mara Maionchi e Alberto Salerno, nonché personal manager del chitarrista e compositore pop-jazz Andrea Dessì. Appassionato dei grandi protagonisti dell’arte e della musica in particolare, con un debole per le dive e i cantautori italiani, famosi o meno, è attivo sulla sua pagina 'Blog' di Facebook HIT NON HIT dal 2017. Da freelance è anche addetto stampa, booking agent musicale, event e social media manager, art director per spettacoli e progetti musicali, biografo e sceneggiatore di videoclip.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui