L’empowerment di Sara Zaccarelli passa da Nudha, il sorprendente disco di debutto realizzato con il contributo artistico di cantanti come Francesco Bianconi, Mauro Ermanno Giovanardi, Appino e Davide Toffolo

Il primo omonimo album di Nudha, alias di Sara Zaccarelli, cantante, autrice e musicista, al suo esordio solista in italiano, è uscito oggi, venerdì 22 aprile, su etichetta Solid Records. Cantante soul dall’anima rock, il suo passato nella black music non passa di certo inosservato in questi 12 brani che generano una miscela tra alternative rock e pop, con contaminazioni r’n’b e sonorità moderne. Ma ad irrompere nell’album è anche una vocalità esplosiva, travolgente e ruvida, che regala un’interpretazione unica a testi intimi in cui Nudha imprime tutta la sua vita e le sue emozioni.

Il disco, anticipato dal singolo “Traffico”, che ha visto la partecipazione di Appino (The Zen Circus) come co-autore e voce, e dal brano “Chiedimi” scritto a quattro mani con Francesco Bianconi, si avvale di una all-star band formata da Adriano Viterbini (Bud Spencer Blues Explosion, I Hate my Village), Luca Bottigliero (Grayscaleye, Giorgio Canali), Raffaele “Rabbo” Scogna (Nic Cester, Ghemon) e Giulio Ragno Favero (Il Teatro degli Orrori), che cura anche tutta la produzione artistica dell’album. Nell’album anche la presenza di Davide Toffolo, al lavoro nella scrittura del brano “MolossA” insieme a Nudha, e di Mauro Ermanno Giovanardi (La Crus) per l’inedito “Con le mani”. Con il missaggio affidato a Tommaso Colliva (Muse, Afterhours, Calibro 35) e il mastering di Giovanni Versari (Grammy 2016 per Drones dei Muse) si completa questo progetto coraggioso e camaleontico.

Con numerosi concerti in Italia e in Europa alle spalle, e la vittoria del Premio MEI – Superstage della regione Emilia-Romagna con il brano “Emme”, contenuto nel nuovo album, Nudha cavalca con sicurezza il suo nuovo progetto contraddistinto da una voce graffiante che, da una parte racconta di amori nascosti, ferite e fragilità, dall’altra innesca una potente scintilla attraverso un’irrompente energia e una grande voglia di riscatto.

LA BIOGRAFIA

Nasce a Bologna l’8 settembre 1990. Cantante, autrice, compositrice e musicista, Nudha (al secolo Sara Zaccarelli) viene attratta dalla musica sin da piccolissima: le si avvicina dapprima con la danza, poi col clarinetto e infine col canto all’età di 11 anni. Dopo esperienze nel musical e nel pop, incontra la Black Music a 19 anni attraverso la collaborazione con la bassista Rita Girelli, con la quale inizia a scrivere i primi brani originali.

In seguito entra a far parte della band Groove City, che la porta ad esibirsi sui palchi di importanti festival italiani come il Porretta Soul Festival nel 2011 accanto ai celebri musicisti americani Sax Gordon e Toni Green. Da allora Sara si esibisce regolarmente in concerti in tutta Italia e nel resto d’Europa, vantando numerose collaborazioni con esponenti illustri del genere come Pippo Guarnera, Vince Vallicelli ed Enrico Crivellaro calcando i palchi di numerosi festival internazionali.

Negli anni Nudha si conquista la fiducia e il rispetto nell’ambito della black music, venendo riconosciuta anche da storiche band come The Commitments e gli Animals, e arrivando a registrare un brano col cantante di questi ultimi, Danny Handley, nella primavera del 2020, oltre ad essere voce solista nei concerti del musicista e compositore soul-jazz Andrea Dessì, abituato al fasto vocale di Mietta.

LEGGI Andrea Dessì, il jazzista sui generis torna con Fabrizio Bosso. Fuori “America”

L’esigenza di evolvere come artista e di comunicare le proprie esperienze la porta ad incidere nel 2018 Sing For My Soul, il suo primo disco inedito in inglese. Nel frattempo, grazie all’incontro con Giovanni Versari, professionista del mastering che ha curato anche l’album Drones dei Muse, premiato con un Grammy nel 2016, Sara inizia la ricerca di una dimensione propria a 360 gradi dando vita a Nudha.

Questo nuovo progetto artistico vede la collaborazione di Tommaso Colliva (Afterhours, Diodato), Giulio Ragno Favero (Teatro degli orrori) in qualità di produttore e bassista e del polistrumentista Raffaele Scogna (Nic Cester, Ghemon). Con loro Sara lavora a materiale inedito affiancata inoltre da musicisti del calibro di Adriano Viterbini (Bud Spencer Blues Explosion, Daniele Silvestri), Luca Bottigliero (Grayscaleye) e Andrea Vanzo.

Nelle sue canzoni profondamente autobiografiche Sara si apre all’ascoltatore, lasciando scoprire la sua vita e le emozioni che la accompagnano. Talvolta i testi vengono adattati con l’aiuto di Giulio Ragno Favero e di Yuri Orwell, altre volte nascono da un lavoro a quattro mani con la penna di grandi parolieri come Davide Toffolo, Francesco Bianconi e Appino, per poi passare per le mani di Tommaso Colliva e Raffaele Stefani per la produzione del suono e mixing.

Una evoluzione artistica, quella di Nudha, che si presenta al pubblico con un progetto maturo e che già inizia a riscuotere i primi successi, vincendo il premio MEI – Superstage della regione Emilia-Romagna con il brano inedito “Emme”. Si intitola “Nudha” ed esce il 22 aprile 2022 l’omonimo disco d’esordio solista. L’album è stato anticipato dai singoli “Traffico” “Chiedimi”.

LEGGI Le ali e le radici del Jazz al femminile nella penisola

IL DISCO

In questo esordio in italiano Nudha concepisce 12 canzoni profondamente autobiografiche e intime con un occhio di riguardo verso l’empowerment femminile, ma che arrivano a tutti coloro che si sono sentiti almeno una volta nell’emozione descritta. Se Sara ne canta, è perché l’ha vissuto.

Nei suoi testi si apre all’ascoltatore, lasciando scoprire la sua vita e le emozioni che la accompagnano: parla di ferite, di amori tenuti segreti, di malattia, sempre con una vena energica e voglia di riscatto.

Un progetto che mischia le radici della black music a sonorità moderne e talvolta ruvide, il tutto legato da una voce narrante profonda, evocativa e che è destinata a lasciare il segno.

LA TRACKLIST

01 – aTruMan

02 – Chiedimi

03 – Con Le Mani

04 – MolossA

05 – Oggi No

06 – P.A.U.R.A.

07 – People Talk

08 – Piccola

09 – EMME

10 – Vedi

11 – Dimmi Chi Sei

12 – Traffico

LEGGI Sofia, la voce che sa di diva supera la depressione post parto e debutta con “Non arrenderti mai” – L’INTERVISTA

GUIDA ALL’ASCOLTO 

Il disco “Nudha”, traccia per traccia.

01_aTruMan

Lei canta ad una persona falsa, al tipo di uomo che non chiede mai, non piange mai e che sminuisce la sofferenza o la sensibilità in generale. Quando però si innamora di lei si dimostra fragile, diventando tutto ciò che criticava sempre. Soffrendo nel perdere il suo amore mostrerà finalmente la sua sensibilità, ma sarà comunque troppo tardi per salvare la loro relazione.

02_Chiedimi

Il punto di vista di una persona che scopre di essere malato di cancro scritta a quattro mani con Francesco Bianconi (Baustelle).

Il protagonista non vuole condividere la notizia per non far soffrire le persone attorno a lui, nonostante sia conscio del fatto che gli rimane poco tempo. Un fardello troppo pesante da sopportare che lo porterà a volersi far chiedere come sta, perché da solo non riesce a liberarsene.

LEGGI Nudha è la nuova bambola di Francesco Bianconi. Con “Chiedimi” si prende cura di lei

03_Con Le Mani (ft. Mauro Ermanno Giovanardi)

Un brano per una coppia omosessuale e per tutte le donne che hanno passato momenti difficili nella propria vita. Vittime, abusate, frustrate, costrette a rimanere silenziose e a nascondere il proprio amore o dolore. Una dedica a tutte quelle che soffrono non a causa della propria sessualità ma a causa della mentalità della società.

04_MolossA

È una donna irrefrenabile, sexy e sicura di sé. Lancia una sfida a chiunque sia in grado di raccoglierla ed è provocatoria con chi invece fa muro ai cambiamenti.

Si rivolge alle persone ma anche, più in generale, ad una società che diventa, giorno dopo giorno, sempre più asociale e fittizia, basata sull’apparire, su principi vecchi e, a tratti, ancora troppo maschilista e da cui non si sente rappresentata.

Cerca di andare oltre gli stereotipi per i quali esiste un sesso debole o ruoli ben specifici all’interno dei rapporti. Una critica al continuo porre limiti, un invito assertivo a sentirsi liberi e lasciare libero di esprimersi chiunque voglia farlo per trovare la propria “unica cosa che conta”, che per lei è la musica, luogo dove può esprimere creatività e personalità senza limiti o giudizi.

05_Oggi No

Una canzone sul suicidio e sull’auto-sabotaggio.

Nel suo profondo lei sa che non arriverà mai a quel punto, ma sente il bisogno di urlare e combattere contro quella parte di lei che quotidianamente cerca di buttarla giù e distrugge qualsiasi cosa bella accada nella sua vita.

06_P.A.U.R.A.

Uno sfogo per combattere contro le proprie paure, i motivi per cui non ci si può sentire liberi di essere sé stessi. Nudha parla alla sua paura come se fosse una vecchia signora inquietante, ma lei troverà il coraggio di affrontarla e lasciarla andare. Perché spesso, come i nostri problemi hanno radici dentro di noi, così anche le soluzioni.

07_People Talk

Un dialogo tra una coppia in crisi: la sensazione di non riuscire più a comunicare e di non trovare un modo di sistemare la situazione. Lei decide di chiudere la relazione perché non trova via di uscita, ma potrebbe essere un discorso interiore con una parte di sé che intralcia la propria felicità.

08_Piccola

Una donna che fa i conti con le esperienze negative della sua infanzia e di come abbiano influenzato la sua vita adulta. Si rende conto che il modo per avere una vita equilibrata è perdonare sé stessi e chi ti ha ferito rendendoti ciò che sei.

09_EMME

Una storia di tradimento, umiliazione e riscatto che ha portato a Nudha il premio SuperStage MEI 2020.

La storia tra lei e un uomo narcisista, manipolatore e traditore che la porta a sentirsi sempre più insicura arrivando a pensare di essere lei stessa in colpa.

Tuttavia l’unico errore fatto è stato dargli uno spazio nella sua esistenza, arrivando al punto di riscatto e realizzando di non voler più essere una vittima. Inizia così un percorso verso una nuova vita, piena di amore per sé stessa, ma che deve fare i conti con le esperienze che ha vissuto.

10_Vedi

Un monologo riferito alla madre che, presa da situazioni complicate o difficili da gestire, ha interpretato il silenzio della bambina come un sintomo di serenità, senza accorgersi che quel silenzio incompreso stesse in realtà celando un grande senso di vuoto e smarrimento. La ragazza cresce, ma si sente spesso incompresa e fuori luogo. Ristrutturare un rapporto maturo con la madre le farà trovare la forza e scoprirà la sua identità.

11_Dimmi Chi Sei

La storia di una ragazza sola e in difficoltà che inizia a frequentare un uomo più anziano e sposato per poter sopravvivere economicamente. Lui si innamora e decide di rinunciare a tutta la sua vita per lei ma, non essendo ricambiato, si ritroverà presto solo e in astinenza da lei.

12_Traffico (Feat. Appino)

La rappresentazione della pace che può portare l’amore in un mondo veloce e rumoroso.

La coppia è il posto felice dove rifugiarsi quando la vita è dura o ingiusta, anche se non è sempre facile rendersi conto dei propri sentimenti e della loro importanza.

LEGGI Nudha si fa largo nel “Traffico”, in corsa oltre il rock. Alla guida Appino!

CREDITI

Registrato da Marco Fasolo e Giulio Ragno Favero presso Lignum Lab Villa del Conte (PD)

Fonico di Registrazione voci: Raffaele Stefani presso FM Monza (MI)

Produttore artistico: Giulio Ragno Favero con il contributo di Nudha

Produzione voci: Giulio Ragno Favero, Raffaele Stefani, Nudha

Mix: Tommaso Colliva presso Laboratori Testone Milano (MI) ad eccezione di “Chiedimi” mixata da Raffaele Stefani presso FM Monza (MI)

Mastering: Giovanni Versari presso La Maestà Tredozio (FC)

Immagine e Artwork: Fabrizio Solinas

Edizioni: Solid Records e Big Time Edimusica ad eccezione di Chiedimi edizioni Solid Records, Big Time Edimusica e Il Musichiere.

Hanno suonato:

Chitarra: Adriano Viterbini

Basso: Giulio Ragno Favero

Batteria: Luca Bottigliero
Tastiere: Raffaele Scogna
Seconda voce in “Traffico”: Andrea Appino
Seconda voce in “Con Le Mani”: Mauro Ermanno Giovanardi

Etichetta: Solid Records

Distribuzione digitale: AWAL

Distribuzione fisica: Self
Booking: Alessandro Ceccarelli

Clicca qui per mettere “Mi piace” a HIT NON HIT – Blog & Press

Clicca qui per seguire UGO STOMEO su TWITTER

Clicca qui per seguire UGO STOMEO su INSTAGRAM

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Clicca qui per scoprire i vincitori dell’OA PLUS MUSIC AWARDS 2021

Crediti Foto: DANILO D’AURIA

 


TOP 10: la classifica delle migliori audizioni di Musicultura 2022

LUCE SOCIAL CLUB 2022. Enzo Avitabile, Peppe Servillo, Greta Scarano, Michela Giraud, Salvatore Esposito e Riccardo Cotumaccio ospiti della settima puntata