Quarantacinquesima settimana per la OA Plus Italian Chart, la top 10 dei migliori brani italiani scelti accuratamente dalla Redazione. Anche questa settimana Sissi si riconferma la regina della classifica e Galea sul podio. Tra i debutti vediamo invece Noé, Zibba e H.E.R.

???? #10 DENTE – QUESTA LIBERTÀ

Iniziamo la scalata con “Questa Libertà”, nuovo singolo di Dente che debutta alla #10. Il brano dell’artista vede la produzione di Federico Laini ed è una canzone che racconta con semplicità la complessità della vita di questo pianeta il cui fragile equilibrio è messo in pericolo dai suoi stessi abitanti.

⬆️ #9 LAHASNA – YALLA

Una bop potentissima il brano “Yalla”, nuovo singolo della rapper italomarocchina LaHasna. Classe ’93, l’artista milanese ci stupisce con il nuovo estratto dall’album “Il nuovo rnb italiano”, ricco di sound urban e sensuali che la caratterizzano e la rendono una stella della scena urban italiana.

???? #8 NOÈ – FAREI ANCHE UN FIGLIO

All’ottavo posto entra Noè con il suo nuovo singolo “Farei anche un figlio”. Un inno per tutte le donne che non sono riuscite o non hanno potuto avere un figlio, spesso addolorate perché non riescono a realizzare questo desiderio o perché il rimpianto le domina.

“Ho immaginato da una parte la donna che cuce il corredo per il figlio in arrivo e dall’altra io che ricamo il mancato coraggio di farlo – ha commentato la cantautrice siciliana – Il velo nero fa parte di un immaginario antico che ho voluto riprendere per rappresentare i desideri, ma anche tutti i rimpianti, come un amore ormai perduto.”

???? #7 H.E.R. – IL NOSTRO MONDO

Al settimo posto fa il suo ingresso H.E.R. con il brano “Il nostro mondo“, brano apripista della raccolta musicale proposta da Amnesty International Italia all’interno del festival “Voci per la libertà – Una canzone per Amnesty 23a edizione”. Festival in cui la cantautrice e violinista pugliese ha vinto il Premio Amnesty International Italia nella sezione Emergenti per il singolo “Il mondo non cambia mai”.

In questo brano Erma Pia Castriota, questo il suo vero nome, ha spiegato che “parte dalla dignità dell’uomo che dovrebbe appartenere a ciascuno di noi: poter scegliere il luogo dove voler vivere senza scappare necessariamente dall’orrore di una guerra o di un regime totalitario deve essere un atto libero e sereno e non dettato dalla disperazione. Se noi tutti non prendiamo atto di questo non possiamo contribuire certo all’evoluzione del mondo! L’uguaglianza è un filo invisibile ma forte che può combattere le logiche dell’economia corrotta e dell’ignoranza e deve partire soprattutto da noi!”

???? #6 TRICARICO – MI MANCHI NEGLI OCCHI

Sesto posto per il cantautore milanese Tricarico con il suo nuovo brano “Mi manchi negli occhi”. Uscito l’11 dicembre per Artists First, il brano è stato composto grazie al gallerista milanese Giancarlo Pedrazzini.

“Mi manchi negli occhi” è un brano intimo e profondo, con un testo che dà spazio alla libera interpretazione dell’ascoltatore e che può renderlo suo in qualche modo.

⬆️ #5 DIEGO RIVERA FEAT LA MUNICIPÀL – MALVASIA NERA

Dopo “Santa Maria al Bagno” esce “Malvasia nera”, seconda canzone del progetto “Diego Rivera” del cantautore salentino Carmine Tundo de La Municipàl. “Malvasia nera” è una ballata sensuale che descrive la carnalità di una storia d’amore tormentata, in un vortice di emozioni e ricordi che richiamano il profumo e l’effetto di un vino scuro, un vitigno antico dal gusto deciso e inebriante.

Il brano sale alla numero #5 e sarà contenuto nell’album in uscita il 18 dicembre, l’ottavo della discografia di Tundo.

LEGGI LA RECENSIONE: Diego Rivera, “Santa Maria al bagno” è l’altro volto de La Municipàl

⬆️ #4 CASADILEGO – VITTORIA

Continua a stupirci sempre di più Casadilego, nome d’arte di Elisa Coclite e membro della squadra di Hell Raton nella sua avventura a X Factor, conclusasi con la sua vittoria. Questa settimana fsale alla posizione numero #4 con il suo inedito “Vittoria”. Il brano, scritto da Mara Sattei, è stato presentato alla prima puntata dei live del talent show ed è presente nel mixtape ufficiale di X Factor.

LEGGI LA RECENSIONE: X Factor Mixtape 2020 – Le pagelle degli inediti

⏹ #3 GALEA – I NOSTRI 20

Avremmo tanto voluto vedere Galea, come d’arte di Claudia Guaglione, salire sul palco del Festival di Sanremo per la categoria “Nuove Proposte”, ma la sua eliminazione alla semifinale di “AmaSanremo” le ha impedito ciò. Non le ha impedito, tuttavia, di incantare con il suo singolo “I Nostri 20”, dove racconta la bellezza del vivere i vent’anni assieme alla persona che si ama.

LEGGI LE PAGELLE: AmaSanremo: Autogol con Galea, dentro Folcast e Davide Shorty. LE PAGELLE della quinta puntata

???? #2 ZIBBA – DON’T PANIC

“Don’t Panic” è un groviglio di metafore posate sul funk. Racconta la necessità di trovare nuovi modi di volersi bene quando sembra non ce ne siano più. Accettarsi come diversi e amarsi comunque.

Queste sono le parole con cui il cantautore ligure Zibba ha usato per spiegare il suo nuovo singolo, che debutta alla #2 di questa classifica. Uscito per INRI il 7 dicembre, il brano è contenuto all’interno della triade di EP “Amore, Morte e Distrazioni”.

⏹ #1 SISSI – PER FARTI PAURA

La sua esclusione da Sanremo Giovani 2020 nel talent show pre-Festival, AmaSanremo, ha destato scandalo. Ma per la giovane artista comasca Sissi non è stata la prima delusione televisiva. Già Sfera Ebbasta la aveva scartata da X Factor. “Non mi prendo male per queste cose, pensavo di rinfrescare un po’ Sanremo con qualche sonorità un po’ più stilosa, ma non ce l’hanno fatto fare. Pazienza” dichiara alla stampa.

Con il singolo “Per farti paura” ha trovato la sua strada, avvolta dalla musica che più ama: il new soul, l’R&B e l’hip-hop.

LEGGI LA RECENSIONE: Perché “Per farti paura” di Sissi è un gioiellino? Ecco tre ragioni

Segui OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS
Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS


Sanremo Giovani giunge all’ultima sfida. Chi merita e chi no il pass per Sanremo 2021

Morto di Covid il mostro dei treni Donato Bilancia, la sua vera storia, tra traumi ed omicidi