OA Plus International Chart, week 38/2020. In foto, da sinistra a destra: Silvia Pérez Cruz, Moses Sumney e Mary J. Blige - Grafica a cura di Juary Santini / Selezione foto a cura di Ugo Stomeo

Torna il consueto appuntamento del mercoledì con l’OA PLUS International Chart, la classifica dei migliori dieci brani internazionali secondo la Redazione di OA Plus. Questa settimana vediamo una varietà di generi e numerosi nuovi singoli che debuttano: dalla disco moderna degli Hot Chip al sound anni ’80 di The Weeknd, dalla soul di Mary J. Blige al pop di Ariana Grande.

⏹ #10 DIANA KRALL – AUTUMN IN NEW YORK

Una ode alla Grande Mela il nuovo singolo della diva del jazz Diana Krall“Autumn in New York”. Per l’artista questo è il secondo singolo rilasciato quest’anno, a seguito di “I Wished On The Moon”, e anch’esso fa parte del suo nuovo album This Dream of You, uscito il 25 settembre.

LEGGI LA RECENSIONE: Diana Krall: “This dream of you” e la convenzione che avanza

⬇️ #9 LADY GAGA – 911

Dopo averci accompagnato per tutta l’estate con la sua hit “Rain on Me“, Miss Germanotta sale in classifica con il suo ultimo singolo, “911″. Il brano affronta la questione della sanità mentale, un tema che a Gaga sta molto a cuore. In particolare, l’artista dichiarato che 911 è una canzone “su un antipsicotico che prendo. Ed è perché non riesco sempre a controllare le cose che fa il mio cervello. Lo so. E devo prendere farmaci per fermare il processo che si verifica”.

“911” è il terzo singolo estratto dal suo sesto album “Chromatica” ed è accompagnato da un video diretto da Tarsem Singh, regista del celebre film “Il Colore del Melograno“.

LEGGI LA RECENSIONE: Lady Gaga con “Chromatica” spara (di nuovo) a salve

???? #8 HOT CHIP FEAT JARVIS COCKER – STRAIGHT TO THE MORNING

Il prim debutto della settimana coinvolge gli Hot Chip con il loro brano “Straight to the morning”. Il singolo, scritto originariamente per Dua Lipa, vede la partecipazione di Jarvis Cocker e richiama grazie anche ai sound della disco moderna alle serate in discoteca, ormai un lontano ricordo.

“Straight To The Morning è un inno sull’uscire, in un momento in cui le persone non possono, e vede la partecipazione del nostro amico Jarvis Cocker che ci esorta ad andare “avanti fino al sorgere del sole.” In qualche modo sembra un personaggio improbabile in tutto ciò, e ci piace così” ha dichiarato la band di indietronica inglese.

???? #7 MUERDO – YO PISARÉ LAS CALLES NUEVAMENTE

Al settimo posto troviamo Muerdo, artista spagnolo che si presta a dare voce alle comunità latinoamericane che vivono sotto dittatura. “Yo pisaré las calles nuevamente” in origine era un brano scritto nel 1973 da Pablo Milanés e Muerdo ha deciso di arrangiarlo e adattarlo all’epoca attuale, soprattutto vista la situazione politica in Cile.

“Come esseri umani, non possiamo continuare a guardare le cose individualmente. Lo sguardo ora deve essere globale, perché l’ingiustizia non ha paese e l’arte che forniamo ci permette di trasmettere un messaggio più massiccio e ci assumiamo la responsabilità di farlo” ha dichiarato l’artista in merito al messaggio che vuole lanciare.

⬇️ #6 OMAR APOLLO FEAT RUEL – WANT U AROUND

“Dopo che hai provato di tutto e non è ancora abbastanza, sai che dovresti rinunciare a quella persona, ma qualcosa ti impedisce di rinunciare all’idea di stare insieme un giorno”: così Omar Apollo definisce “Want u Around”, il suo ultimo singolo proveniente dal suo nuovo album “Apolonio”.

Il brano racconta proprio della mancanza di una persona per cui si provano sentimenti non ricambiati. “Want U Around” è stata prodotta dallo stesso Omar e vede la partecipazione del fratello Ruel.

???? #5 ARIANA GRANDE – POSITIONS

Ariana Grande ritorna con il nuovo singolo “Positions”, primo singolo della nuova era e che anticipa il suo ultimo e omonimo progetto discografico. Il brano è uscito il 23 ottobre in tutte le piattaforme e ed è il primo singolo da solista del 2020, dopo “Stuck with u” con Justin Bieber e “Rain on me” con Lady Gaga.

Prodotto da London on da Track, Tommy Brown e Mr. Franks, il brano è uscito assieme al video ufficiale diretto da Dave Meyers, che aveva già collaborato con la star dirigendo i video di “No tears left to cry” e “God is a woman”.

???? #4 THE WEEKND FEAT KENNY G – IN YOUR EYES

Lo hitmaker canadese The Weeknd torna a presentare una nuova versione del suo singolo “In Your Eyes”. Dopo averci regalato un primo remix con la rapper Doja Cat, questa volta Abel ha deciso di regalarci una strepitosa collaborazione con il sassofonista Kenny G.

Una scelta molto azzeccata dal momento che l’assolo risalta alla perfezione il clima nostalgico degli anni ’80 che The Weekn’d ha voluto regalarci con questo brano e con tutto l’album “After Hours”.

LEGGI LA RECENSIONE: Pasteggiare nell’oscurità: “After Hours”, il capolavoro di The Weeknd

???? #3 MARY J. BLIGE – SEE WHAT YOU’VE DONE

L’icona della musica R&B Mary J. Blige torna con un nuovo brano “See What You’ve Done“, previsto per il documentario Belly of the Beast. La ballada è stata scritta in collaborazione dalla Blige, Nova Wav e DJ Camper.

Il documentario racconterà la vita delle donne detenute dei dipartimenti penitenziari della California e la diva ha dichiarato in merito: “Ho capito subito che volevo essere coinvolta, così ho collaborato con Nova Wav e DJ Camper per scrivere una canzone che avrebbe amplificato le voci delle donne in prigione. Nessuno ha il diritto di prendere decisioni sul corpo di una donna senza il suo consenso e “See What You’ve Done” è un atto d’accusa, una testimonianza, un invito a essere forti e un inno per un movimento il cui lavoro non è ancora finito”

???? #2 MOSES SUMNEY – ME IN 20 YEARS

Al secondo posto troviamo Moses Sumney alle prese con il singolo “Me in 20 years”. Un brano in cui l’artista si chiede se tra vent’anni sarà ancora solo e che si allinea al tema della solitudine, tema centrale nell’album græ.

Il brano è stato rilasciato il 6 gennaio mentre il video è uscito 7 mesi dopo. Nel video possiamo vedere Moses, in versione anziana, che vive in un ambiente decadente e si chiede del suo futuro prima di cadere in un vortice oscuro nel suo materasso.

LEGGI LA RECENSIONE: Moses Sumney abbatte gli stereotipi nella prima parte di “Græ”

???? #1 SILVIA PÉREZ CRUZ – FATHERLESS

Chiude la nostra classifica settimanale e si aggiudica il primo posto l’artista spagnola Silvia Pérez Cruz, ospite di Tosca a Sanremo 2020. La cantante si posiziona in cima con il singolo “Fatherless”. Il brano, in realtà, è una recita della poesia “For a fatherless son” di Sylvia Plath.

“Fatherless” è stato incluso nell’album Farsa ed è accompagnato da un videoclip diretto da Isaki Lacuesta.

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui