La fase Bootcamp di XF13 – ovvero la “Sfida delle Sedie” per portare a 5 i papabili concorrenti di ognuna delle quattro squadre – si è svolta in due puntate.

Nella prima puntata (andata in onda il 3 ottobre su Sky Uno) abbiamo scoperto le 5 Band di Samuel e le 5 Under Donne di Sfera Ebbasta.

Nella seconda puntata (quella del 10 ottobre) si è giunti, invece, ai 5 Under Uomini di Malika Ayane e i 5 Over di Mara Maionchi.

Le aspiranti pop-star dovranno affrontare un ulteriore scrematura – prima del Live Show vero e proprio – nella puntata degli Home Visit che andrà in onda il 17 ottobre: ogni squadra sarà composta da tre concorrenti, quindi ne rimarranno fuori 8 (due per squadra).

Tra gli uomini under 25 che hanno partecipato nelle precedenti edizioni i più famosi sono Marco Mengoni (XF3) e Mahmood (XF6), seguono Michele Bravi (XF7), Lorenzo Fragola (XF8) e Anastasio (XF12).

PAGELLE | UNDER DONNE

Renato Torre è il primo a giocarsi la sedia di XF13. Il giovane cantautore prova a far cambiare idea a Malika che nelle Audition lo aveva bocciato per la sua reinterpretazione di “Cupido”, hit di Sfera Ebbasta. Ci riprova con “Riccione” dei The Giornalisti e l’effetto non cambia: l’unica qualità che sfoggia è la bellezza. “Sei bello e ambizioso ma la sedia non me la sento di dartela” dice Malika. Sicuramente più convincente nel suo singolo, ”Senza”, e più adatto per Amici di Maria De Filippi. VOTO: 5

Lorenzo Rinaldi è il secondo cantautore ad affrontare lo scoglio Malika. Per lui si sprecano paragoni con nomi altisonanti come Jim Morrison e James Taylor. La timbrica e la morbidezza interpretativa è interessante, ma nell’esecuzione di “Let Her Go” dei Passenger non riesce a gestire l’emozione. Per Malika è musicale ed è sedia. Voto: 5

https://www.instagram.com/p/B3cxUcnIwdG/?utm_source=ig_web_copy_link

Salvatore Medica alle Audion era stato criticato da Mara e Malika per la sua aria da sfigato. Per sedersi sulla sedia non canta “Truth”, il suo primo singolo. Prova a rendere dark “Canzone contro la pura” di Brunori Sas. La sua vocalità cupa si contorce troppo e Malika lo boccia: “Non ho capito mezza parola… ci rivediamo tra qualche anno”. Voto: 5

Riccardo Berticelli, laureato in lingue alla Bocconi, si lancia con un’esibizione da karaoke. Canticchia “50 special” dei Lunapop e per Malika è incredibilmente sedia. Voto: 1

Harry Dila, artista di strada, si era presentato alle audition con un inedito. Ora dà un tono rock a “Lost” di Michael Bublè. “Trovo Bublè alla lunga un po’ noioso. Mi hai fatto rivalutare questo brano… vatti a sedere in frettissima e non alzarti più!” dice Malika. Fino ad ora l’esibizione migliore. Voto: 6

Nuela irrompe sul palco ed è già standing ovation. Lui è il primo della storia di X Factor ad essere già una pop star prima dell’nizio del programma. A distanza di sole tre settimane dall’inedito “Carote”, che su YouTube sta oltrepassando i 13 milioni di visualizzazioni, sfodera un nuovo potenziale tormentone: “Ti Voglio al mio funerale”. L’effetto si ripete: il brano, a metà strada tra il geniale e il trash, rimane inchiodato in testa. Per Sfera è un “Hit maker” e Malika ovviamente lo fa sedere. Ma sarà in grado di assegnargli nella gara del Live Show delle cover che gli permettano di sopperire alle qualità vocali inesistenti? Voto: 8

Nova è il rapper catanese che prova a fare sua “Scusa” di Izi e va di autotune. Nelle sue canzoni è sicuramente più centrato. L’ultimo singolo è “Anita”: “Sei così porca che pure le giostre ti ciedono un giro” è la frase chiave. Malika ci vede delle potenzialità e con l’ok di Sfera lo fa sedere sull’ultima sedia rimasta. Voto: 4

Michele Sette è originario della Costa D’Avorio e studia Ingegneria informatica a Roma. La parrocchia è stata la sua scuola musicale e ha già pubblicato un singolo, “Plastica”, con altri emergenti. Nelle Audition aveva cantato “We Were Raised Under Grey Skies” di JP Cooper. Ora, per il grande salto, sfoggia una voce profonda in “The Blower’s Daughter” di Damien Rice. È effetto magia e scatta lo switch. Malika lo fa sedere al posto del concorrente più scarso: Riccardo. Voto: 9

https://www.instagram.com/p/B3c5UfOIlNs/?utm_source=ig_web_copy_link

Karma non riesce a gestire l’emozione e si blocca durante l’esibizione: “Non sono abituato a palchi così” dice. Il rapper siciliano ha già pubblicato un EP e vari singoli, tra cui il recente “Cartapesta”. “La sedia non te la posso dare” chiosa Malika. Voto: 4

Michelangelo Cavadini è il bagnino ticinese con la passione per il raggae. Il suo ultimo singolo è “Punani” in featuring con Maic Check. Per Malika dovrebbe imparare a canatre anche in italiano e lo rispedisce in Svizzera dal suo tutor Paolo Meneguzzi. Voto: 5

Daniel Acerboni confida nella quota rainbow. Per la sua versione di “I’ll never love again” di Lady Gaga si arrampica su note acutissime e finisce con lo stonare. Malika gli concede di ricantare a cappella l’ultima parte ed è switch con Karma. Voto: 5

https://www.instagram.com/p/B3c1vvKoy3Y/?utm_source=ig_web_copy_link

Davide Rossi ha già un suo passato televisivo: nel baby talent di Antonella Clerici ha avuto la fortuna di esibirsi in duetto con Lucio Dalla, Riccardo Cocciante e Loredana Bertè. Per XF si esibisce al piano e fa sua “Ordinary People” di Jhon Legend, già incisa per il singolo “Ladro per te” del 2018. Scatta l’ultimo switch. Ma è lo switch che non t’aspetti. “Per un discorso di ruoli” dice, manda via Michele. Tutti, compreso me e i giudici-colleghi, rimangono basiti. Il pubblico si scaglia contro Malika, anche sui social e violentemente. Voto: 7

https://www.instagram.com/p/B3eHalyoE1j/?utm_source=ig_web_copy_link

Malika Ayane ha scambiato XF per il GF. Il “gioco di ruoli” su cui si è basata per formare la sua squadra è fuori luogo. Pur trattandosi di uno show televisivo avrebbe dovuto scegliere i cantanti più bravi e al massimo scartare quelli meno adatti al suo ruolo di coach. L’esclusione di Michele Sette le è inevitabilmente tornata indietro come un boomerang. Malika però è adulta e intelligente e non può non essere consapevole che l’effetto antipatia è sempre in agguato se si accetta un’esposizione televisiva così determinante all’interno di un talent show. Il cyberbullismo non la seppellirà – come nel  recentissimo caso di Sulli, stella del K-Pop – perché ha una personalità solida che le permetterà di farsi scivolare tutti gli insulti ricevuti sui suoi canali social e di denunciare laddove occorra. Ma le critiche, quelle sane, le dovrà accettare.

VOTO (MEDIO) / UNDER UOMINI: 5

VOTO / MALIKA AYANE: 4

 

UNDER UOMINI    

Lorenzo Rinaldi Davide Rossi Harry Dila Nuela Daniel Acerboni

 

https://www.instagram.com/p/B3c2sgjI1pE/?utm_source=ig_web_copy_link

Clicca qui per mettere “Mi piace al mio BLOG HIT NON HIT

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS


Musica Italiana, Concerti. Romina Falconi approda negli Auditorium e dà il via al Centro D’Ascolto per i fan

Musica Internazionale, Vendite. Lady Gaga infinita: “A star is born” infrange il muro dei 6 milioni di copie vendute