Romina Falconi: tour 2020 prime date auditorium e progetto Centro D'Ascolto Biondologia

Romina Falconi, fresca del successo di Magari Muori, tormentone estivo “griffato” Taffo Funeral Services, sta per tornare a cantare dal vivo con il Biondologia Tour.

Se durante l’estate ha portato le canzoni del suo ultimo disco Biondologia, uscito lo scorso 15 marzo per Freak & Chic/Artist First, soprattutto in club e festival, la verace ed irriverente cantautrice romana nel 2020 approderà negli Auditorium. Le prime due date la vedranno il 2 marzo all’Auditorium Parco Della Musica di Roma e il 15 marzo all’Auditorium di Milano. I biglietti sono già disponibili in prevendita su Ticketone (link).

Biondologia Tour 2020: Romina Falconi, le prime date all’Auditorium Parco della Musica di Roma e all’Auditorium di Milano

Un momento molto importante e un sogno che diventa realtà per la Falconi: “Da una tastierina e un microfono in cucina fai uscire un disco e dopo sacrifici al limite della legalità, dentro di te sei in pace, come chi ha fatto il cammino de Santiago. Capisci che il tuo disco sta piacendo e alzi la posta, ti butti, ti spogli ancora di più: IL LIVE – Scrive ironica come sempre dalla sua pagina facebook – E allora eccomi che ho le lacrime agli occhi mentre annuncio che ci sono nuovi live in posti dove il suono davvero è padrone: roba che si sente alla perfezione pure se uno starnutisce dietro le quinte. Le prime date che svelo sono DUE AUDITORIUM”.

View this post on Instagram

Da una tastierina e un microfono in cucina fai uscire un disco e dopo sacrifici al limite della legalità, dentro di te sei in pace, come chi ha fatto il cammino de Santiago. Capisci che il tuo disco sta piacendo e alzi la posta, ti butti, ti spogli ancora di più: IL LIVE. "Chissà se un mio live funzionerà o sembrerò 'na matta artistoide che ride dei suoi abissi…" Fai il primo live e funziona così tanto che ti senti finalmente amata come non sei stata mai. Chi è appassionato non si tira indietro. E allora eccomi che ho le lacrime agli occhi mentre annuncio che ci sono nuovi live in posti dove il suono davvero è padrone: roba che si sente alla perfezione pure se uno starnutisce dietro le quinte. Le prime date che svelo sono DUE AUDITORIUM. Pora nonna direbbe: "mecojoni, bella de nonna…" E io me la faccio sotto. Poi rido, poi tremo perché la capienza di questi posti è impegnativa… Prometto che ci saranno delle sorprese, prometto cambi d'abito degni delle vamp, prometto di lavorare duro da qui a marzo per mostrarvi cuore, occhi, viscere e prometto di farvi sentire a casa, stretti in una morsa piena di amore e spietata sincerità. Biglietti disponibili da ora, link in bio???? Sono entusiasta, ma con un po' di paura. Venite ad abbracciarmi, che senza di voi io col cavolo che ce la faccio… Le date non si fermano qui, stiamo organizzando il calendario e appena possibile vi aggiorno???? #BiondologiaTour #mecojonologia #RominaFalconi #cantautrice

A post shared by Romina Falconi (@rominafalconi) on

Si, perché quello di Romina Falconi è stato un percorso in salita; una storia caratterizzata da grande forza di volontà e, finalmente, dal riscatto. Quest’ultimo rappresentato in modo particolare dalle sue due fatiche discografiche, Certi sogni si fanno attraverso un filo d’odio (primo album in studio pubblicato dopo quasi dieci anni dal debutto sanremese) e Biondologia. Soprattutto quest’ultimo rappresenta il momento della rivalsa per la brava e bella Romina, che attraverso quello che è stato ribattezzato Psico-Pop ha buttato fuori tutto il suo buio interiore, facendo diventare i punti deboli veri e propri punti di forza.

Romina Falconi incontra e ascolta i fan con l’inedito progetto “Centro D’Ascolto Reparto Biondologia”

12 brani personalissimi, rappresentati dai singoli Cadono Saponette (il Pessimismo), Le 5 fasi del Dolore (l’Abbandono) e Vuoi L’Amante (la Dipendenza Affettiva), che danno vita ad una sorta di studio psicologico delle emozioni. Dopo essersi auto-analizzata, Romina Falconi ha riscontrato che in molti si rispecchiano nei problemi da lei raccontati nei suoi brani e dunque ha ideato il “Centro D’Ascolto Reparto Biondologia”. Una sorta di tour, parallelo a quello musicale, in cui la cantante incontrerà i suoi fan per conoscerli, parlare con loro, ma soprattutto per ascoltare i loro “cuori rotti”.

Così racconta questo progetto inedito ed originale per una cantante: “Lo spazio in cui vi incontro, vi ascolto e vi abbraccio. I nostri cuori sono rotti ma per qualche straordinario motivo sono sempre più coraggiosi e non si tirano indietro. Mai. Parleremo delle rinascite, parleremo dei nostri casini. Io vi prendo uno per uno e voglio restituirvi l’amore che mi avete dato. Stavolta sono io che ascolto voi, non il contrario. Ogni dolore è sacro, non ne esistono di serie B; esiste solo la voglia che abbiamo di guardare avanti e non mollare, esiste la voglia di rialzarsi e riuscire a ridere di (quasi) tutto. E noi rideremo, lo facciamo sempre”.

I primi appuntamenti saranno Milano (Galleria Santa Radegonda), Firenze (Florence Duck Store), Bologna (Semm Store), ma la cantante promette che ce ne saranno anche molti altri.

IL NUOVO SINGOLO

Intanto la cantante, nella giornata di oggi 17 ottobre, ha anche annunciato l’uscita del videoclip del nuovo singolo intitolato “Buona Vita Arrivederci”, quarto estratto dall’ultimo disco.

View this post on Instagram

Buona Vita Arrivederci. Perché ti senti una marionetta nelle mani di chi ti dice "ti amo MA…”. Perché ti fanno sentire sbagliata. Sono il tipo di persona che sbatte la porta e poi resta lì dietro a sperare in un gesto. Con questa canzone ho preso coraggio di sbattere portoni blindati e scappare lontano lontano. Perché guai a chi pretende di controllarti parlando di amore, a chi ti dice che non sei abbastanza, a chi ti rinfaccia i segreti che hai confidato. Sii indifferente, si dice. Ma io non ho mai sentito il mondo ricordare qualcuno con frasi come: "Ah, quella , che persona magnifica. Le hanno fatto di tutto e come sapeva essere indifferente lei, nessuno…" Siamo davvero concentrati su ciò che pensano di noi al punto da dimenticare COSA VOGLIAMO NOI. Forse non si ricorderanno di quello che abbiamo detto, probabilmente dimenticheranno pure quello che abbiamo fatto; di sicuro, però, sapranno ricordare come li abbiamo fatti sentire. E se qualcuno ti distrugge devi scappare via e rinascere, costi quel che costi. Un bel "grazie ma vaffanculo" o, per dirla da Signora, “Buona Vita Arrivederci”, ci sta tutto. Domani il video ufficiale. ❤️ Foto: Ilario Botti Trucco e Capelli: Bruno Agostino Scantamburlo Vestito: Flavia Cavalcanti Grafica: Immanuel Casto ???? #BuonaVitaArrivederci #Biondologia #Rinascita

A post shared by Romina Falconi (@rominafalconi) on

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS
Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Articolo precedenteMusica Italiana, Recensioni. “La terra sotto i piedi”, Daniele Silvestri festeggia le nozze d’argento della carriera con un disco monumentale
Articolo successivoMusica, X Factor 13. Fase “Bootcamp”: le pagelle della categoria UNDER UOMINI capitanata da Malika Ayane
Avatar
Classe 1987, scrivo di musica e spettacolo dal 2010. Ho collaborato e sono stato tra gli autori della prima ora di All Music Italia. Ho scritto anche per Velvet Music, Biopianeta, Gossip e Tv ed il blog Digital Coach.; oltre ad aver pubblicato articoli sul Corriere Del Mezzogiorno e ViviRoma Magazine. Attualmente sono redattore musicale per OA Plus con cui ho iniziato il percorso per diventare Giornalista Pubblicista. La scrittura, la musica e il cibo sono le mie più grandi passioni. Ascolto soprattutto musica italiana, ma negli ultimi tempi mi sono sempre più avvicinato anche a quella internazionale, prediligendo il pop made in Europe. Ho un passione congenita per gli artisti emergenti, gli "ex talent" e i cantanti "poco noti". Dunque, nel mio piccolo, cerco di sostenere queste categorie. Ho conseguito la Laurea Triennale in "Arte e Scienze Dello Spettacolo" con una testi sul Festival di Sanremo, e poi quella Magistrale in "Professioni dell'Editoria e del Giornalismo" con una Tesi sulla Comunicazione Musicale. Nel 2018 mi sono specializzato in Digital Marketing, in modo particolare in Content Marketing, presso la Digital Coach di Milano, superando l'esame finale e ottenendo la certificazione con un voto di 100/100. Un sogno riposto nel cassetto? Beh, poter scrivere in musica! In un passato, ormai abbastanza lontano, ho scritto qualche testo per canzone e mi piacerebbe poter ricominciare, facendo di questo un'ulteriore sfumatura della mia scrittura, del mio lavoro e del mio percorso. Non m dispiacerebbe nemmeno fare qualche nuova esperienza in radio e tv. Tv, di cui dimenticavo, sono praticamente "addicted" fin da bambino. Chiudo citando una frase tratta da una bellissima canzone di Dolcenera, che negli anni è diventata un po' la risposta a tutte le mie domande, esistenziali e non: "È tutta colpa di cose ovvie".