Ottimi riscontri per le performance musicali di Elodie al Festival di Sanremo 2021, ripercorriamo tutti i suoi omaggi della serata, culminati con il confronto con due icone vocali irraggiungibili: Mietta e Mina.

La prima esibizione è un Mash-up in cui citazioni prettamente musicali si sono alternate, unite e fuse con brevi accenni o intere strofe di brani iconici, quali “Vogue” di Madonna, “Battito animale” di Raf, “Englishman in New York” di Sting, “E la luna bussò” di Loredana Bertè, “Fotoromanza” di Gianna Nannini, “Rumore” di Raffaella Carrà, “Easy lady” di Ivana Spagna, “Crazy in love” di Beyoncè, “Soldi” di Mahmood,  insieme alle sue hit “Guaranà“, “Nero Bali“, “Margarita” e “Andromeda“, presentata proprio lo scorso anno sullo stesso palco.

C’è stato poi il duetto con Fiorello sulle note di Vattene amore con l’omaggio alla diva Mietta e al maestro Amedeo Minghi. Il brano leggendario scritto da Minghi e da Pasquale Panella e presentato al Festival di Sanremo 1990 dove si classificò al terzo posto. Si dice che Minghi scrisse il brano per due grandi nomi come Mina e Ornella Vanoni, ma lo affidò prima solo a Mietta, fresca vincitrice della categoria “Nuovi” a Sanremo 1989, e successivamente si decise per la versione in duetto.

Elodie & Fiorello in “Vattene amore” >> Clicca QUI per vedere l’esibizione

A fine serata arriva l’omaggio più inaspettato e sorprendente, Elodie ritorna al suo passato jazz e regala una deliziosa ed intensa versione di “Mai così“, accompagnata da Mauro Tre al pianoforte, tributando la mitica Mina. Il brano, con la musica di Bruno Canfora e il testo di Lina Wertmüller, fu la sigla di Studio Uno nel 1965 e fu pubblicato nell’album “Studio Uno 66″ della Tigre di Cremona.

Elodie & Mauro Tre in “Mai così” >> Clicca QUI per vedere l’esibizione

Clicca qui per mettere “Mi piace” al BLOG HIT NON HIT

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

 

 


Sanremo 2021, Fedez e le lacrime all’Ariston: “Il terrore delle prove ha lasciato posto all’emozione”

Gaia presenta la cover di Tenco con Lous and the Yakuza: “Vogliamo lasciare un po’ del nostro vissuto a chi ascolta”