Fedez si dimostra un grande imprenditore coinvolgendo il fenomeno Tananai e Mara Sattei ne “La dolce vita“, un pezzo che è già tormentone. Siamo però davanti alla copia di “Mille“. Da lui ci si deve aspettare più coraggio?

LA DOLCE VITA|LA RECENSIONE

Sound che vince non si cambia. Nell’estate italiana, da due anni a questa parte, sembra che le atmosfere very 60’s facciano particolarmente breccia nel cuore degli ascoltatori. C’è chi l’ha capito, e quel qualcuno non è certamente l’ultimo arrivato. Stiamo parlando di Fedez che, il 3 giugno 2022, ha pubblicato per Columbia “La dolce vita“, già tormentone estivo condiviso con Tananai e Mara Sattei. Un’operazione che ricalca, in tutto e per tutto, quanto fatto la scorsa annata con la fortunata “Mille.

Già, sono cambiati gli attori in un film pressoché identico. Tananai, fenomeno di Sanremo 2022, è la nuova Orietta Berti, fenomeno di Sanremo 2021. Mara Sattei, brava cantante R&B in cerca da tempo del successo mainstream, ingloba Achille Lauro non tanto in termini di fama ma nelle intenzioni, essendo uno di quelle artiste di mezzo in grado di poter abbracciare un pubblico verticale. Il trio è al servizio di un suono spiccatamente anni Sessanta, meno vincente di “Mille” ma che comunque riesce a fare il suo lavoro.

Funziona tutto? Sì e no. A faticare più di tutti è Sattei, una voce spiccatamente urban che in un contesto così giocoso e vintage non brilla di particolare luce; ingegnosa invece la scelta di affidare l’unica strofa del pezzo a Tananai, mentre Fedez si occupa praticamente soltanto della prima sezione dell’inciso (la seconda è invece firmata da Sattei), una cantilena di primo acchito davvero insopportabile ma che piano piano, forse anche per svilimento, ti entra in testa. Sagace poi il campionamento (o la citazione) de “Ma che freddo fa” di Nada ad inizio brano.

Ma ancora una volta, così come accaduto con “Mille“, al di là della musica è il pacchetto completo a funzionare: dalle foto, curatissime come al solito, alla strategia social (nel video è coinvolta Alessia Lanza, una delle tiktoker più rilevanti del momento) passando per la comunicazione vera e propria tra i tre artisti, affiatati e divertenti.

Certo, ascoltando “Le madri degli altri“, episodio molto serio di Fedez e Tananai contenuto nell’ultimo album del giudice di X Factor, o qualsiasi pezzo della Sattei, si rimane un po’ con l’amaro in bocca pensando quanto contenuto di potenziale spessore sia stato sprecato. Proprio Fedez tra l’altro nell’ultimo periodo ha convinto con un paio di hit carine e non eccessivamente esposte, come “Bimbi per strada” e “Bella storia“, orecchiabili e in un certo senso diverse da quello a cui ci aveva abituato. Ok che pezzo che vince non si cambia, ma lui, con la sua testa, può davvero fare qualsiasi cosa, anche più coraggiosa. Sarà per il prossimo anno.

VOTO:  6+

AGGETTIVO:  FURBA

ARTISTA: FEDEZ FEAT TANANAI E MARA SATTEI

SINGOLO: LA DOLCE VITA

ANNO: 2022

ETICHETTA: COLUMBIA

AUTORI: TANANAI, DAVIDE SIMONETTA, FEDEZ, JACOPO D’AMICO, PAOLO ANTONACCI

LEGGI Tormentoni Italiani dell’Estate 2022, Diario e Playlist in aggiornamento

Clicca qui per mettere “Mi piace” a HIT NON HIT – Blog & Press

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS


Faccio da me: Rettore e Tancredi spiazzano ma convincono poco

Hula-Hoop: Noemi e Carl Brave si riciclano (e fanno bene)