Il tenore sassolese porterà in Russia e a Capodanno in Danimarca Rossini e Donizetti

Dopo il grande successo in Italia dei “Concerti di Natale”, il tenore italiano Matteo Macchioni sarà in concerto giovedì 19 dicembre al Grand Concert Hall del Conservatorio Statale di Musica “P. I. Čajkovskij” a Mosca con lo spettacolo “Three tenors for Christmas”. Macchioni sarà accompagnato sul palco dal coro di voci bianche V.S.Popov e dalla prestigiosa State Symphony Orchestra of Russia, diretta dal Maestro Alessandro D’Agostini.

 Dopo la pausa natalizia, invece, il 31 dicembre per la Notte di Capodanno Matteo Macchioni sarà tra gli ospiti del “Royal Danish Orchestra’s New Year’s Concert” al Royal Danish Theatre di Copenaghen. Il tenore italiano si esibirà alternandosi sul palco con il soprano Anna Kasyan e la cantante lirica Sofie Lund-Tonnesen. Lo spettacolo sarà impreziosito dalla Royal Danish Orchestra, diretta da Sébastien Rouland.

«Sono molto felice di tornare in Russia e in particolare di esibirmi sul palco del Grand Hall del Conservatorio di Mosca, luogo di grandissimo prestigio in ambito musicale. Eseguirò composizioni del calibro de “La Danza di Rossini”, “Una furtiva lagrima” di Donizetti e tante altre ancora – racconta Matteo Macchioni – Successivamente, tornerò in Italia per festeggiare il Natale con la mia famiglia ma la mia pausa sarà molto breve perché il 31 sera sarò a Copenaghen con la Royal Danish Orchestra per il concerto di Capodanno. Il mio anno inizierà dunque nel migliore dei modi!».

Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito ufficiale del Royal Danish Theatre al seguente link: https://kglteater.dk/en/whats-on/sason-20192020/concert/det-kongelige-kapels-nytarskoncert/.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

TAG:
Concerti di Natale Copenaghen Donizetti Matteo Macchioni Mosca Rossini

ultimo aggiornamento: 16-12-2019


Rubrica, MEI. FRAMMENTI DI UN DISCORSO MUSICALE di Giordano Sangiorgi. Regalo di Natale? Uno strumento musicale (è per sempre)

Musica Internazionale, Intervista. Ora vive bailando l’ex tastierista session-man dei Lunapop, Augusto Cuda (Kuda)