Orrore a Palermo, dove una bambina di 11 anni sarebbe stata abusata sessualmente da un 16enne nel bagno di un centro commerciale della città. Da quel che è emerso dalle indagini in corso sull’accaduto, i due minorenni  si sarebbero conosciuti e dati appuntamento per incontrarsi su TikTok, via chat.

I genitori della vittima, che ha raccontato degli abusi subiti dal 16enne una volta tornata a casa, hanno presentato un esposto alla polizia, che ha identificato e denunciato il minorenne. L’inchiesta adesso è coordinata dal sostituto procuratore per i minorenni, Claudia Caramanna. Gli abusi sarebbero avvenuti lunedì scorso, quando la ragazzina ha deciso di incontrare il sedicenne con cui chattava già da qualche tempo sia TikTok che sulla piattaforma Instagram.

La piattaforma social TikTok torna dunque al centro delle polemiche dopo il caso della morte della piccola Antonella Sicomero, la bimba di 10 anni morta per asfissia mentre stava partecipando alla “Blackout Challenge”, una “sfida” vista sulla piattaforma e che consisterebbe nell’auto-infliggersi il soffocamento, anche se l’ipotesi è ancora tutta da verificare e finora non trova riscontri nei video pubblicati su TikTok. Tuttavia, dopo questo grave fatto di cronaca il Garante della protezione dei dati personali italiano è intervenuto disponendo il blocco immediato per TikTok all’uso dei dati di tutti gli utenti per i quali l’applicazione non sia in grado di accertare con sicurezza l’età anagrafica. Il blocco è stato disposto fino al 15 febbraio, tuttavia la piattaforma è ancora in funzione.

 

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti foto: Shutterstock

 


Vaccini Pfizer e Moderna agli over 80, quello Astrazeneca agli under 55: ecco le nuove linee guida del piano vaccinale messo a punto da governo e Regioni

Cerca di darsi fuoco in carcere il fidanzato accusato di aver ucciso e bruciato Roberta Siragusa