Arriva la condanna a 14 anni per Antonio Ciontoli nel processo di appello bis per l’uccisione di Marco Vannini a Ladispoli (Roma) nel maggio 2015.

Ciontoli, come riporta Tgcom, è stato riconosciuto colpevole di omicidio volontario con dolo eventuale.

Ma le condanne non si chiudono qui, perché 9 anni e 4 mesi sono stati comminati alla moglie di Ciontoli, Maria Pizzillo, e i due figli Federico e Martina, quest’ultima ex fidanzata del giovane laziale. Se a Ciontoli è stato riconosciuto il reato di omicidio volontario con dolo eventuale, ai familiari invece è stato riconosciuto l’omicidio volontario anomalo.

A fine processo è arrivato il commento soddisfatto di Marina, mamma di Marco. “”Finalmente è stato dimostrato quello che era palese fin dall’inizio. Se fosse stato soccorso subito Marco sarebbe qui. La giustizia esiste e per questo non dovete mai mollare”.

Segui OA PLUS su INSTAGRAM

Metti “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Iscriviti al GRUPPO OA PLUS

Crediti foto: facebook/ProcessoMARCOVANNINILAltraVerita

TAG:
Antonio Ciontoli condanna Marco vannini omicidio volontario

ultimo aggiornamento: 30-09-2020


Trump e Biden, il resoconto del primo dibattito televisivo

Buon compleanno Renato Zero! 70 canzoni per festeggiare 70 anni