Super Tormentone Summer hits 1980-2019 di oa plus: il contest per decretare la canzone più bella delle ultime 4o estati
Grafica a cura di Juary Santini

Scopriamo il quinto turno del contest Super Tormentone – OA PLUS Summer Hits 1980/2019

I trenta tormentoni che hanno superato il primo turno del contest ma non hanno ottenuto l’accesso ai secondi quarti di finale si sono affrontati per centrare i quattro posti riservati ai brani ripescati per rientrare in gara e provare a conquistare a sorpresa il successo finale contro le quattro canzoni già qualificate.

I RIPESCATI

LUCA CARBONI – MARE MARE

Si torna al 1992 con “Mare mare (Bologna-Riccione)“, brano estratto dal quinto album in studio “Carboni” e premiato col disco d’oro per aver venduto oltre 25000 copie, canzone che ha trionfato al Festivalbar, permettendo all’interprete di conquistare il premio come “Miglior artista maschile” a Vota la voce. Il brano ha raggiunto al massimo la posizione numero due nelle classifiche italiane, ed è stato scritto dallo stesso Luca Carboni, che ha composto anche la musica assieme a Mauro Malavasi.

MANGO – BELLA D’ESTATE

Il 14° album più venduto in Italia nel 1987 è Adesso di Mango. A spingere in alto alle chart di vendita, fino alla posizione #6, la sesta raccolta di perle inedite dell’usignolo di Lagonegro l’hit di quell’estate, Bella d’estate, scritta in coppia con Lucio Dalla. Un sodalizio tra cantautori di irripetibile talento che non poté che dar vita ad uno tei capolavori più popolari della nostra canzone. E pensare che il Festivalbar di quell’anno, condotto da Claudio Cecchetto e Susanna Messaggio, premiò Spagna con Dance dance dance. Uno sbaglio clamoroso! Bella d’estate venne pubblicata dalla Fonit Cetra anche su 45 giri e raggiunse la numero #4 in Italia, la #5 in Spagna e la #6 in Germania. Un downtempo dalle sonorità avvolgenti e dall’enfasi poetica in perfetto stile Mango che segnò indelebilmente gli anni ’80, arrivando a polverizzare per qualità i tormentoni di nuova generazione.

IRENE GRANDI – BRUCI LA CITTA’

Il 20 aprile 2007 esce “Bruci la città“, primo singolo estratto dalla raccolta “Irenegrandi.hits“: il brano, grazie alla partecipazione al Festivalbar, dove si aggiudica il “Premio Radio“, sbanca nel corso dell’estate. La canzone viene certificata disco di platino per aver venduto oltre 30000 copie, è scritta con Francesco Bianconi, componente dei Baustelle, ed arrangiata da Nicolò Fragile, e raggiunge il numero uno in Italia. Nel video Irene Grandi passa dal mondo reale alla realtà virtuale di un noto social network molto in voga all’epoca, Second Life. Dunque le immagini passano dalla versione in carne ed ossa della cantante a quelle virtuali.

PAOLA TURCI – SAI CHE È UN ATTIMO

Un successo incredibile datato 1997, contenuto nell’unico album di cover mai prodotto da Paola Turci. Sì perché non tutti sanno che “Sai che un attimo“, traccia numero tre di “Oltre le nuvole“, altro non è che la reinterpretazione di “Time for letting go di Jude Cole. Un episodio di grande raffinatezza, che coniuga la musica d’autore che contraddistingue da sempre la musicista di Roma, con il pop. Non è infatti un caso che il pezzo abbia conquistato in poche settimane il disco di platino. Tanta Roba.

I QUALIFICATI

GIUNI RUSSO – UN’ESTATE AL MARE

Croce e delizia di Giuni Russo, “Un’estate al mare” del 1982 è stato il più grande successo discografico della cantante palermitana, ancora oggi colonna sonora delle nostre vacanze estive. Sarà proprio la risonanza del tormentone a spingere l’artista verso universi meno battuti e più ricercati. Ma guai a parlare di leggerezza. Anche un “Un’estate al mare“, come buona parte del repertorio di Giuni Russo, parla di una storia difficile, ovvero di una prostituta che sogna finalmente una vacanza per stoppare temporaneamente le difficoltà della sua esistenza. D’altronde, non a caso, tra gli autori c’è Franco Battiato, maestro che ha servito un testo interpretato da Giuni in modo magistrale, arricchito dall’imitazione del verso dei gabbiani e da note dal registro acutissimo.

LOREDANA BERTÉ – NON SONO UNA SIGNORA

Un brano che si presenta semplicemente da solo. Scritto da Ivano Fossati, “Non sono una signora” di Loredana Bertè è forse uno dei manifesti pop per eccellenza della musica italiana, in grado di coniugare il cantautorato di alto livello con l’impatto del grande pubblico. Il singolo, recentemente inciso anche da Giorgia, fece letteralmente impazzire gli italiani nell’estate del 1982, vendendo oltre mezzo milione di copie e diventando nel corso del tempo uno degli episodi più rappresentativi della gloriosa carriera dell’artista.

PAOLA & CHIARA – VAMOS A BAILAR (ESTA VIDA NUEVA)

Sono state le regine della prima estate del terzo millennio con un pezzo a dir poco pazzesco. Paola & Chiara con “Vamos a bailar (Esta vida nueva)” tornano dopo due anni di assenza con un look rinnovato e con una proposta musicale “inedita” che le ha rese, dopo lo strabiliante successo di questo singolo (il primo estratto dal terzo album in studio “Television”), per molto tempo vere e proprie dive della Dance e del Pop italiano. Pubblicato il 7 aprile del 2000, Vamos a bailar è stato completamente scritto, prodotto e arrangiato dalle sorelle Iezzi che quell’anno (ma non solo) conquistano tutto e sbaragliano le canzoni estive pubblicate dai colleghi. Vamos a bailar (Esta vida nueva), infatti, ha venduto più di 150mila copie; ottenendo così il disco di platino in pochissimo tempo. È stato premiato al Festivalbar, nella sezione radio, e ad Un disco per l’estate. Ha inoltre dominato le classifiche, restando al primo posto per ben quattro settimane. Nel 2009 viene, inoltre, eletto “Miglior tormentone estivo degli ultimi 20 anni” dai lettori di Tv Sorrisi & Canzoni. Ad oggi è il singolo più venduto del duo, purtroppo scioltosi, ed è stato registrato anche in spagnolo ed inglese, trovando fortuna in Spagna e in altri Paesi.

GIANNI TOGNI – LUNA

Il successo “Luna“, di Gianni Togni, singolo estratto dall’album, sempre del 1980, “…e in quel momento, entrando in un teatro vuoto, un pomeriggio vestito di bianco, mi tolgo la giacca, accendo le luci e sul palco m’invento…“. Il brano, disco d’oro per aver venduto oltre 25000 copie, è composto dallo stesso Gianni Togni insieme a Guido Morra. La canzone raggiunge il numero 1 della hit parade in Italia ed il numero 4 in Svizzera, chiudendo il 1980 al quarto posto tra i singoli più venduti in Italia.

Chi accederà alle semifinali?

Potete scegliere il vostro SUPER TORMENTONE partecipando alle votazioni sulla nostra fanpage Facebook ufficiale.

* Le sfide del quinto turno scatteranno alle ore 12:00 di giovedì 3 settembre

Scopri il cast e le sfide del CONTEST SUPER TORMENTONE

Segui OA PLUS su INSTAGRAM

Metti “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Iscriviti al GRUPPO OA PLUS

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui