Seguici su

Sanremo 2023

Sanremo 2023: Ama dei miracoli colpisce ancora tra certezze e sorprese

Pubblicato

il

Sanremo 2023

L’attesa è finita. Amadeus ha svelato il cast di Sanremo 2023: una lista di artisti ben ragionata, composta dalle personalità del momento, cantanti più esperti e tanti, tantissimi profili esplosi (o boostati) proprio con lui

L’equilibrio tra la sorpresa e la certezza. Oramai è questa la formula vincente con cui Amadeus riesce ad architettare ogni anno il cast perfetto, per la gioia di pubblico e soprattutto addetti ai lavori; anche quello del Festival di Sanremo 2023, in programma al Teatro Ariston dal 7 all’11 febbraio, non ha fatto dunque eccezioni. Dopo l’annuncio della rosa dei ventidue big (se ne aggiungeranno altri sei provenienti dalla Finale delle sezione giovani in programma il 16 dicembre), arrivata  poco prima delle 14:00 di domenica 4 dicembre, possiamo dirlo: Ama ha compiuto un altro miracolo, perfezionando con lo scalpello la strada già battuta negli ultimi due anni.

Via le band (aspetto che certifica quanto i Maneskin siano stati un’eccezione), via i duetti da “laboratorio”. Nella lista dei 22 sono rientrati infatti solo i cantanti che rispecchiano in toto l’Amadeus pensiero: quelli, per intenderci, con una solida corazza sul triangolo streaming-live-follower, insieme ad altre piccole, sparute, scommesse che soltanto ascoltando le canzoni potremmo giudicare se azzeccate o meno.

Anche stavolta i colpi da maestro messi a referto sono quattro, ma con un peso e una rilevanza decisamente superiore rispetto al 2022 (dove, ricordiamo, parteciparono come “super big” Elisa, Emma, Morandi e Ranieri): stiamo parlando di Giorgia, Marco Mengoni, Articolo 31 e Ultimo. Due di questi, Mengoni e Ultimo, sono reduci da un tour importante negli stadi che replicheranno proprio la prossima estate, fattore che lascia trapelare quanto sia cambiata la percezione del Festival negli ultimi anni. Se prima era infatti considerata come una semplice vetrina di passaggio adesso la rassegna è affrontata come unico “periodo” che sposta davvero gli equilibri in termine discografici insieme ai tormentoni estivi. Basta guardare in tal senso quanto successo nel 2021, con le classifiche incrociate FIMI-Airplay a trazione sanremese rimaste praticamente immutate fino al lancio dei singoli da ombrellone. Un ponte lungo più di quattro mesi a cui difficilmente si dice di no.

Questo fattore ha reso quindi recentemente possibile la presenza dei “veri” big che, prima, con uno scenario totalmente diverso vincolato dalla grande crisi del settore, non non si sognava neanche alla lontana di mettere il proprio piede in riviera, se non in veste di ospite. Grazie dunque all’avvento della musica liquida e del superamento del supporto fisico anche chi riempie gli stadi adesso vede l’Ariston come un’occasione esattamente come Giorgia, pronta a riposizionarsi sulla scena in una veste completamente rinfrescata (come dimostra l’ultimo singolo “Normale), o gli Articolo 31 (il vero asso nella manica di Amadeus), furbissimi ad aver preso la palla al balzo scegliendo il palcoscenico dei palcoscenici, prima considerato off limit. Seppur di minor impatto brilla anche il ritorno di Paola e Chiara, anche loro artefici di una reunion richiestissima dal popolo del web, bacino d’utenza sempre più influente.

Ma esaminando il cast salta all’occhio anche un’altra componente, in cui il presentatore è il trait d’union: dei 22 big in gara, ben sette sono infatti dei fenomeni esplosi o boostati proprio grazie ai Sanremo targati Amadeus: da Elodie (“Andromeda“, 2020) a Madame (“Voce“, 2021) passando per Tananai (“Esagerata“+ “Sesso Occasionale“, 2022), Rosa Chemical (in duetto con Tananai nella serata cover con “A far l’amore comincia tu“), i Coma_Cose (“Fiamme negli occhi“, 2021), Colapesce & Dimartino (“Musica leggerissima”, 2021), senza considerare chiaramente Leo Gassman, vincitore di Sanremo Giovani nel 2020 e in attesa dell’exploit dopo una carriera altalenante (è proprio lui la grande scommessa del Direttore Artistico).

Ai nomi appena citati, praticamente tutti fortissimi in termini di riscontri di vendite, si aggiungono quelli dei pesi massimi, dominatori delle classifiche attuali: Lazza, l’artista che ha venduto di più nel 2022 (esattamente come Rkomi nel 2021), Mara Sattei (amatissima nel mondo urban ed esplosa la scorsa estate con “La dolce vita” di Fedez) e la cantautrice minimal amatissima dai teenager Ariete. In fascia intermedia – forse l’unica del lotto – ritroviamo poi Levante, pronta a tornare sulle scene dopo il periodo di pausa e di maternità. Sarà più un’occasione di rilancio poi quella di LDA, il superstite dalla scuola Amici dei tempi recenti, e di Mr Rain, artista da anni con una buona fan base rimasto però sempre fuori dai circuiti d‘élite. Stride invece leggermente la presenza dei Modà, rappresentanti di uno dei periodi più bui della musica italiana recente, forse dentro per accontentare anche un determinato tipo di palato affezionato a quel tipo di atmosfere spinte e melò.

Bellissima e soprattutto inaspettata, più degli altri anni, la quota dei concorrenti più esperti, rappresentata dai Cugini di Campagna, gruppo che recentemente è entrato nella simpatie di Amadeus grazie alla cover di “Zitti e buoni” dei Maneskin, dal grande ritorno di Anna Oxa – cantante che ha sempre lasciato il segno sul palco dell’Ariston spesso proponendo anche delle canzoni sperimentali e per certi versi avanguardiste (pensiamo alla meravigliosa “Processo a me stessa“, datata 2006) – e di Gianluca Grignani, il cui compito sarà quello di uscire dal meme facendosi spazio solo con la sua arte come fatto recentemente con la bella “A long goodbye“.

Completamente assente invece gli esponenti legati all’universo dell’alternative, fattore che però in realtà rispecchia in modo perfetto i tempi di oggi, dove non esiste più un confine tra l’indie (quindi l’itpop) e l’indipendente, quest’ultimo ormai relegato soltanto nel versante del live con non pochi problemi. Un nervo scoperto che, forse, neanche l’Ama dei Miracoli potrà risolvere in poco tempo.

LEGGI Festival di Sanremo, ecco chi sono i 22 big in gara

Clicca qui per mettere “Mi piace” a HIT NON HIT – Blog & Press

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Foto: RAI Sanremo

Pubblicità
Pubblicità

WEB TV

Pubblicità