Come da previsione e come in precedenza minacciato, il Codacons è passato alle vie dirette, dopo aver anticipato che, in caso di non esclusione del brano di Fedez e della Michielin dal Festival, spoilerato erroneamente nelle storie del rapper, avrebbe denunciato la tv di Stato.

Pochi minuti fa, infatti, e dopo che ieri la Rai si era espressa in merito alla faccenda del #fedezgate di non squalificare il cantante, è stato pubblicato un comunicato che in maniera esplicita dichiara quanto segue:

La decisione di non escludere Fedez dalla gara nonostante la sua canzone non sia più inedita e sia stata ascoltata da milioni di persone non solo realizza un possibile illecito, ma viola lo stesso regolamento del Festival e la par condicio tra i cantanti in gara. La pubblicazione del brano su web e social network pone infatti Fedez in una situazione di evidente vantaggio rispetto agli altri artisti che partecipano alla kermesse, e altera in modo palese il televoto, considerato la sua canzone è oramai già nota al pubblico che sarà chiamato a votare da casa“.

Nella denuncia il Codacons (che con Fedez ha un contenzioso da mesi ndr.) chiede che si apra immediatamente un’indagine per la possibile fattispecie di omissione e rifiuto di atti d’ufficio”:

“Codacons e Associazione Utenti dei Servizi Radiotelevisivi presenteranno oggi una formale diffida ai gestori telefonici, chiedendo di non concedere servizi per il televoto del Festival, trattandosi di una gara a tutti gli effetti nulla. Analoga richiesta sarà presentata alle società di scommesse, chiedendo di non raccogliere puntate sul brano di Fedez”.

Come già detto, i pochi secondi di ascolto non sono sufficienti a rendere il brano riconoscibile ed in vantaggio sugli altri pezzi della gara; va detto, inoltre, che i fan del rapper e della moglie, la Fashion Blogger Chiara Ferragni, sono talmente tanto una forza mediatica, che al televoto la loro vittoria sarebbe certa anche senza ricorrere a questi espedienti. 

Più che altro, quella del Codacons contro i Ferragnez sembra più una crociata piuttosto che una legittima richiesta di giustizia, ma fino ad oggi, le loro battaglie li hanno visti sempre soccombere. Succederà anche stavolta? 

 

 

 

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

 

Crediti Foto: festival.sanremo2021/instagram


SANREMO 2021: Scopriamo Fulminacci

Syria improvvisa un’esibizione in piazza Duomo a Milano, ma nessuno la riconosce