All’inizio suona strano, ma successivamente convince tantissimo il trittico formato da Tropico, Cesare Cremonini e Fabri Fibra; “Contrabbando” è la canzone ibrida pop e intelligente che aspettavamo

CONTRABBANDO |LA RECENSIONE

Quanto è bello quando anche i topliner si mettono in gioco. Dopo aver contribuito alla riuscita di svariate hit grazie alla sua penna pop e immediata, Davide Petrella, nel suo progetto Tropico, ha deciso di entrare anche lui in prima persona nella battaglia dei tormentoni, coinvolgendo un duo inedito, composto dall’amico Cesare Cremonini e da Fabri Fibra. Da questa triade è nata “Contrabbando“, singolo pubblicato lo scorso 8 luglio 2022 per Epic.

Un pezzo che ha del geniale, non tanto nel contenuto quanto nell’operazione: in questo episodio infatti il cantautore ha avuto la geniale intuizione di selezionare un mini roster di artisti a lui molto vicini ma che mai avevano collaborato insieme (nel cantato, s’intende), scrivendo a sei mani un pezzo quadratissimo ma che presenta delle novità interessanti e rilevanti. Se è difficilissimo ad esempio ascoltare Cesare (che questa estate ha fatto incetta di sold out con il suo tour negli stadi) anche solo in una collaborazione, lo è ancora di più sentirlo così frammentato e a suo agio in contesto come questo.

Ma la sensazione straniante svanisce subito, venendo invasa dal ritmo (spicca Starchild in produzione insieme allo stesso Petrella, D-Ross e Stantuffo) di una canzone intelligente, tagliente e spregiudicata al punto giusto, che narra l’ingorgo mentale e l’incartamento continuo dei tempi d’oggi, in cui scarseggiano le buone idee, tanto da essere davvero di contrabbando.

Un passaggio che non poteva che funzionare, in quanto unisce le principali caratteristiche dei tre protagonisti coinvolti, come la scrittura avvolgente di Cremonini, la potenza evocativa di Fibra (dove nella sua strofa dice senza fronzoli: “Qualcuno vada da Putin e gli spari in faccia“, giocando come sempre in modo dissacrante con l’attualità) e lessenza pop del Petrella, tutti fattori spremuti in un episodio orecchiabile, quadrato ma che si distingue dagli altri proprio per originalità, completamente latitante quest’anno. Possiamo proprio dirlo: Tropico con “Contrabbando” ha firmato Uno dei migliori pezzi dell’estate.

VOTO: 8

AGGETTIVO: INASPETTATO

ARTISTA: TROPICO FEAT CESARE CREMONINI E FABRI FIBRA
SINGOLO: CONTRABABNDO
ANNO: 2022
ETICHETTA: EPIC
AUTORI: CESARE CREMONINI, DAVIDE PETRELLA, FABRIZIO TARDUCCI

LEGGI Tormentoni Italiani dell’Estate 2022, Diario e Playlist in aggiornamento 

Clicca qui per mettere “Mi piace” a HIT NON HIT – Blog & Press

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS


Superomantico: Vergo infiamma l’estate con romanticismo e divertimento

Cerrone: tutta l’eleganza di Non chiamarmi mai con Colpaesce e Dimartino