Il vento, il sapore, l’odore del mediterraneo nel capolavoro di Mango.

SIRTAKI | LA RECENSIONE

Spesso gli album che hanno venduto di più nella carriera di un artista non coincidono con quello più bello. Ma esistono delle felicissime eccezioni. Basti pensare a “Sirtaki“, disco culto di Mango pubblicato esattamente trent’anni fa, il 24 aprile 1990 su etichetta Fonit Cetra vendendo oltre 600.000 copie.

L’ottavo lavoro del cantautore di Lagonegro, tragicamente scomparso l’8 dicembre 2014, è stato rilasciato un mese e mezzo dopo la partecipazione al Festival Di Sanremo con il brano “Tu… sì“, ed ha colpito l’attenzione degli ascoltatori grazie a un sound esotico dal sapore di libertà: libertà creativa, espressiva, compositiva che si palesa fin da subito, nell’inaugurale e immortale “Nella mia città“, episodio di ampio respiro dove il nostro si lascia andare in una descrizione essenziale ma straordinariamente efficace dell’Italia del sud e non solo.

L’elegantissimo equilibrio tra ebrezza vocale, pulizia del suono e le parole perfettamente cucite da Mogol rendono semplicemente incredibili altri passaggi come “Ma com’è rossa la ciliegia“, delizioso affresco andante sulla giovinezza e sull’adolescenza, la clamorosa title track, talmente potente da farti assaporare gli odori, il clima, la brezza del Mediterraneo con un arrangiamento inconfondibile e praticamente non replicabile, un discorso che si ribadisce immediatamente ne “I giochi del vento sul lago salato” e in “Terra bianca“.

Ma Pino Mango riesce anche a parlare d’amore come nessuno, e la prova lampante è “Come Monna Lisa“, racconto di una storia sentimentale ormai incrinata ornata da una programmazione di tastiere e di archi entrati con merito nella storia della musica italiana. Più da b-side, ma non certamente per qualità infine, le riflessive “L’io” e “Preludio incantevole“, brani che riempiono un lavoro di enorme spessore, unico, magico.

VOTO: 10/10

AGGETTIVO:  CAPOLAVORO

TRACKLIST:

1. Nella mia città…
2. I giochi del vento sul lago salato
3. Terra bianca
4. Ma com’è rossa la ciliegia
5. Tu… sì
6. Sirtaki
7. Come Monna Lisa
8. Preludio incantevole
9. Così viaggiando
10. L’Io
11. Ma che musica c’è

ARTISTA: MANGO

ALBUM: SIRTAKI

ANNO: 1990

ETICHETTA: FONIT CETRA

Clicca qui per mettere “Mi piace” a HIT NON HIT – Blog & Press

Clicca qui per seguire UGO STOMEO su TWITTER

Clicca qui per seguire UGO STOMEO su INSTAGRAM

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS


Buon compleanno Gigliola Cinquetti! Ecco una playlist per i suoi 73 anni

Quarant’anni fa usciva “Dalla”, capolavoro di Lucio