Oggi, 20 dicembre, festeggiamo i 73 anni di Gigliola Cinquetti, simbolo della musica italiana nel mondo, enfant prodige della canzone italiana, interprete raffinata e simbolo della tradizione popolare.

Gigliola, nata a Verona nel 1947, ha esordito al Festival di Castrocaro 1963 e poi sul palco più prestigioso d’Italia, il Festival di Sanremo del 1964 con “Non ho l’età”, da quel momento è il successo mondiale! Ma la cantante non si è fermata all’immagine della ragazzina perbene, ha provato le strade più varie della canzone d’autore cantando brani di Domenico Modugno (“Dio come ti amo“), Piero Ciampi (“Ho bisogno di vederti”), Roberto Vecchioni (“Sera“), Franco Califano (“Zero in amore“), ma anche di Giorgio Faletti (che ha scritto per lei tutto l’album “Giovane vecchio cuore“), Peppe Servillo (“Abbassando“), Enrico Ruggeri (“Prima del temporale“), Mimmo Locasciulli (“Le storie“), Dajana D’Ippolito (“Lacrima in un oceano“), portando in auge anche leggendaria canzoni popolari tratte dal repertorio folk regionale e dal mondo del liscio. Ha partecipato due volte all’Eurovision Song Contest vincendo nel 1964 e arrivando seconda nel 1974 (dietro agli Abba).

PLAYLIST | CINQUETTI 73

Nella playlist CINQUETTI 73 le canzoni degli autori già citati, brani popolari (“C’erano tre sorelle”, “Il testamento del capitano”, “La bella gigogin”, “La domenica andando alla messa”), cover (“Sotto le stelle del jazz”, “Lady Jane“, “Carissimo Pinocchio”, “Anima e core”, “Mamma mia dammi cento lire”, “Ma l’amore no”, “Quizas, quizas, quizas”) e collaborazioni (con Mimmo Locasciulli, Costantino Teodori, Maurice Chevalier)! Buon ascolto!

Clicca qui per mettere “Mi piace” al BLOG HIT NON HIT

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS


Rai2. Torna domani sera Max Giusti ed il suo “Boss in incognito” con una puntata inedita per Natale

Coronavirus, bollettino del 20 dicembre