Un ritorno in buono stile quello di Camille Cabaltera che, con “Sete”, rispolvera una vocalità in voga degli anni novanta coniugandola ai giorni nostri.

SETE| LA RECENSIONE

A prescindere dagli ascolti o dai risultati discografici immediati, da X Factor al 99% esce sempre roba molto buona, a volte buonissima. Testimone di ciò sono i tantissimi artisti che hanno fatto capolino almeno una volta al talent targato Sky, anche senza vincere o lasciare particolarmente il segno, per poi distinguersi per qualità: dal gigante Mahmood passando a Davide Shorty o ad esempio per Sissi, incredibile talento escluso senza pochi scandali alla fase live (e anche ingiustamente a Sanremo Giovani quest’anno), esattamente quanto accaduto anche ad Ariete, non selezionata da Sfera Ebbasta per i live (è evidente quell’anno il trapper prese un’insolata clamorosa) e diventata in breve un punto di riferimento importante per tutti gli adolescenti.

In tal senso non deve stupire l’interessamento di Universal su Camille Cabaltera, cantante che ha partecipato all’edizione numero undici sotto la guida di Levante, venendo poi eliminata alla quarta puntata. A seguito di alcuni progetti paralleli, su tutti a collaborazione con Disney per “Raya e l’ultimo drago“, la Nostra è ritornata sulle scene con un brano dal sapore estivo, “Sete“, prodotto da Davide Tagliapietra e pubblicato il 9 luglio 2021 per Orangle/Virgin/Universal.

Un approccio interessante quella di Camille, brava a confezionare un pezzo dalla fortissima matrice elettropop, supportata però da un tipo di vocalità ormai vintage (sì, stiamo invecchiando), che schiaccia l’occhio alle grandi voci degli anni Novanta. Sembra di ascoltare, ed è davvero una bellissima cosa, quasi l’erede della grande Mietta, complice una voce molto calda e meravigliosamente black, al servizio di un passaggio non scevro di difetti, niente di particolarmente nuovo sotto il sole, ma con un potenziale veramente enorme. Da ascoltare.

VOTO:  6½

AGGETTIVO:  PROMETTENTE

ARTISTA: CAMILLE CABALTERA

SINGOLO: SETE

ETICHETTA: VIRGIN / ORANGLE / UNIVERSAL MUSC

Clicca qui per mettere “Mi piace” a HIT NON HIT – Blog & Press

Clicca qui per seguire UGO STOMEO su TWITTER

Clicca qui per seguire UGO STOMEO su INSTAGRAM

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS


Maky Ferrari: Disco Jeans rispolvera l’house dei 90’s

Ti amo, Ti odio: tutto il talento di Roshelle con Guè e Mecna