Dopo la parentesi originale di “Latina“, arrivata nel settembre scorso, Emma sceglie Loredana Bertè per il nuovo singolo. Rock? No, la solita formula estiva.

CHE SOGNO INCREDIBILE | LA RECENSIONE

La discografia italiana, a volte, viene sopraffatta dal mistero. Il 30 aprile scorso, alle porte di maggio, è uscito infatti “Tuttaposto“, singolo dal sapore d’estate di Giordana Angi che, in segno di chiaro rilancio personale, vantava la partecipazione di Loredana Bertè. Un brano che aveva (e che ha tuttora) tutte le carte in regola per giocarsi le giuste chance con i competitors.

Incredibilmente però la stessa Bertè, soltanto poco più di un mese dopo, ha contribuito alla realizzazione de “Che sogno incredibile, pezzo di Emma pubblicato l’8 giugno 2021 per Universal Music Italia. Non un capolavoro da un punto di vista strategico. E non tanto per la salentina che, giustamente, dopo il grande successo di “Latina” (pezzo apprezzato anche da noi) brano venuto alla luce solo a settembre 2020, ha voluto mettersi in gioco in prima persona prenotando un posto d’onore nei tormentoni dell’estate 2021, ma per Giordana, la cui opera, per forza di cose, sta passando in secondo piano.

Due donne fortemente rock Loredana ed Emma, come ha voluto rimarcare quest’ultima nellultima contestata dichiarazione sul suo Eurovision, con un timbro graffiante, rauco nel giusto, pronto a incidere. E quindi quale miglior tappeto musicale se non una bella programmazione elettronica filo reggae? Un omaggio a “E la luna bussò“, potrebbero dire in molti. Mera urgenza di cavalcare il trend estivo, risponderebbero i più sospettosi. Fatto sta che è peccato, in quanto l’incontro tra le due poteva tranquillamente rappresentare un ponte, un passaggio di consegne, la miscela tra due generazioni lontane unite da uno spirito comune, ovvero l’attitudine più rockettara. Invece niente.

Nulla di nuovo sotto il sole, insomma. Solo il classico pezzo volutamente pensato per l’estate, che si lascia ascoltare senza pretese e senza emergere né più né meno di altri. E proprio qui sta il problema. Emma ormai è considerata una big, caposaldo della musica moderna attuale, insieme all’amica Alessandra Amoroso, a Giorgia, Elisa, Gianna Nannini, Laura Pausini e Fiorella Mannoia.

Dopo aver ascoltato anche “Ma stasera” di Marco Mengoni, di cui ci occuperemo più avanti, la domanda sorge spontanea: ma da questi grandissimi artisti non è lecito aspettarsi qualcosa di più, anche nella leggerezza? “Latina“, a suo modo, è stato un episodio innovativo. Gianni Morandi, classe 1944, con “L’allegria” ha tirato fuori un vero e proprio capolavoro, originale e scatenato. Perché dunque accontentarsi del compitino quando sei un gigante? Inconcepibile.

VOTO: 6-/10

AGGETTIVO:  PREVEDIBILE

ARTISTA: EMMA FEAT LOREDANA BERTÈ

SINGOLO: CHE SOGNO INCREDIBILE

ANNO: 2021

ETICHETTA: UNIVERSAL

Clicca qui per mettere “Mi piace” a HIT NON HIT – Blog & Press

Clicca qui per seguire UGO STOMEO su TWITTER

Clicca qui per seguire UGO STOMEO su INSTAGRAM

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS


Mille: Fedez non sbaglia. Achille Lauro, è finito l’hype?

“Tuttecose” è l’anti-hit estiva di Gazzelle e Mara Sattei