Il 17 settembre scorso è stata la giovane cantante padovana a conquistare il Premio Inedito al concorso canoro organizzato da Susanna Zanellato, direttrice della scuola di canto “Cuore e Musica”, con tutti i suoi promettenti allievi

Con “I Fiori di Amsterdam” Sofia Molon ha vinto il Premio Inedito dell’Heart and Music Festival, l’agguerrita gara canora andata in scena lo scorso 17 settembre nella Sala Teatro del Centro Civico Bojon di Campolongo Maggiore.

A decretarne la vittoria una giuria composta da esperti e professionisti del settore delle sette note, tra cui il il giornalista, critico e consulente musicale leccese Ugo Stomeo, ovvero il sottoscritto, attivo anche su Facebook con la pagina Hit Non Hit, il produttore e ingegnere del suono veneziano Gianluca Rampin, noto anche come Lost Identities, progetto con cui ha collezionato oltre 5 milioni di stream su Spotify, e la cantautrice e musicoterapeuta mantovana Jenni Gandolfi, prossima al ritorno discografico con la sua personale svolta pop.

La promettente cantante padovana – nata precisamente a Monselice, in provincia di Padova, e proveniente dalla scuola di canto Cuore e Musica di Susanna Zanellato – ha messo in luce le sue qualità vocali e interpretative grazie ad un brano scrittole da Giovanni La Rosa e dal suo produttore e discografico Raffaele Montanari, punta di diamante dell’industria indie che vanta singoli con icone vocali assolute e irraggiungibili come Mietta, Daniela Pedali e Jenny B.

“I Fiori di Amsterdam” è già disponibile come singolo su tutte le piattaforme digitali su etichetta PMS Studio.

Link digital store: https://fanlink.to/sofiamolonifioridiamsterdam

I FIORI DI AMSTERDAM

Le parole del brano descrivono l’affetto e l’amore tra due persone che viene paragonato ad un viaggio, dove ogni città ha un particolare diverso, una sfumatura diversa, proprio come in un rapporto.

Ogni città rappresenta una caratteristica, la semplicità, la bellezza, il profumo di pane che ricorda un po’ la casa, il cielo grigio e le strade incasinate di Roma che fanno capire che non è sempre tutto rose e fiori, non è sempre tutto bello, ci sono le incomprensioni, ci sono i giorni di pioggia.

Il messaggio de “I Fiori di Amsterdam” è che bisogna saper apprezzare tutto di una città, i giorni cupi e quelli di sole, come bisogna saper apprezzare tutto in un rapporto che sia tra genitori e figli, tra amici o in una coppia e farsi forza a vicenda per poter affrontare ogni minima sfaccettatura. Da una semplice immagine astratta è nata “I Fiori di Amsterdam”.

LEGGI Tormentoni Italiani dell’Estate 2022, Diario e Playlist in aggiornamento

BIOGRAFIA | CHI È SOFIA MOLON

Sofia è una studentessa universitaria del Corso di Laurea di Scienze Infermieristiche presso l’Università degli studi di Padova.

Ha iniziato a cantare quando era piccola e da sempre ha partecipato ad eventi canori paesani. Ha frequentato 3 anni di scuola di canto a Monselice (PD) e da Luglio 2021 è iscritta all’Accademia Cuore e Musica di Piove di Sacco (PD).

Le piace mettersi in gioco e grazie alla sua insegnante Susanna Zanellato ha potuto partecipare a vari eventi che l’hanno portata ad esplorare il mondo della musica. Ha avuto l’occasione di prendere parte ad un master class con il maestro Angelo Valsiglio, che ha eretto le carriere internazionali di Laura Pausini e Daniela Pedali, e ad un altro master class con Rory di Benedetto.

Il 15 Aprile 2022 debutta discograficamente con il singolo “Qualunque Cosa”, prodotto dall’Etichetta Discografica PMS Studio: le parole di questo brano, dichiara Sofia, «sono nate come urlo alla vita, la vita ha il diritto di essere vissuta a pieno, anche se spesso all’improvviso il destino ci riserva degli ostacoli dove la salita è dura e il punto di arrivo lo vediamo talmente lontano da pensare di voler mollare tutto. Bisogna guardare avanti, vivere ogni secondo di ogni giorno e custodirlo con gelosia senza dare mai nulla per scontato. Bisogna guardare in faccia l’ostacolo e pensare ‘ce la farò anche stavolta’. “Qualunque cosa” vuole dirvi di non mollare mai e di trovare nonostante tutto il sole».

CREDITI | I FIORI DI AMSTERDAM

Scritta da Gianluca La Rosa e Raffaele Montanari

Interpretata da Sofia Molon

Label: PMS Studio

Edizioni: BMRG Srl

Clicca qui per mettere “Mi piace” a HIT NON HIT – Blog & Press

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: PMS STUDIO


“2000”è l’accattivante ritorno di Ruggero Ricci, un viaggio emozionale fra passato e presente guardando il futuro

Renato Zero contro gli elettori di Giorgia Meloni: «Votate la merda che siete»