#1M2020 è l’hashtag che si potrà usare per il nuovo Concertone di Roma. L’evento, che da 30 anni gremisce l’intera piazza San Giovanni in Laterano della capitale con centinaia di migliaia di ragazzi provenienti da tutta la Penisola, quest’anno cambia pelle per resistere al Coronavirus. Come annunciato dal direttore artistico Massimo Bonelli, il format storico si trasformerà in uno live show televisivo per Rai 3.

E con i risultati del contest parallelo organizzato da iCompany e dedicato agli artisti emergenti, ovvero il Primo Maggio Next 2020, abbiamo i primi quattro nomi del cast. Quattro e non tre, poiché nella somma dei voti espressi dalla giuria è emerso un ex aequo. I finalisti che nel weekend – con le loro performance da casa propria e in diretta streaming sul portale next.primomaggio.net – hanno vinto l’accesso al programma Rai sono: Ellynora, segnalata nel mio precedente articolo sui 150 semifinalisti, con il brano “Zingara”, Lamine con “Non è tardi”, Matteo Alieno con “Non mi ricordo” e Nervi con “Sapessi che cos’ho”. 4 su 4 cantautori, 3 su 4 romani, 2 su 4 donne. E su questo ultimo dato c’è da fare un applauso vista la congenita predispozione del Concertone alla virilità pop-rock. Tra gli esclusi l’eccellente cantautrice violinista transgender H.E.R., protagonista a “L’Italia in una stanza” con una cover di Mina, che però si rifà con l’accesso alle finali di Musicultura 2020. I 31 finalisti si sono esibiti in streaming di fronte alla Giuria di Qualità composta da Massimo Bonelli (direttore artistico del Concerto del Primo Maggio, presidente giuria), Lucia Stacchiotti (iCompany), Sara Del Caldo (Rai Radio2), Erica Manniello (Rockol), Massimiliano Longo (All Music Italia), Federico Durante (Billboard) e Enrico Schleifer (RadUni).

PREMI | PRIMO MAGGIO NEXT 2020

Uno dei 4 vincitori sarà decretato vincitore assoluto e riceverà un contributo da parte di Nuovo IMAIE (pari ad € 15.000,00) per la realizzazione di un live tour di almeno 8 concerti.

Il Premio “Menzione speciale” è stato invece assegnato  dai partner di Primo Maggio Next 2020 a La Scala Shepard, alternative rock band nata nel 2015 tra le strade del quartiere romano Trastevere che ha presentato il brano “Potesse esplodere questa città”.

Vincitori assoluti delle precedenti edizioni del Contest sono stati, in ordine cronologico: i La Rua (2015), Il Geometra Mangoni (2016), Incomprensibile FC (2017), La Municipàl (2018), divenuti dei Big del nuovo cantautorato e il fiore all’occhiello del Concertone, e I Tristi (2019).

PROGRAMMA TV | PRIMO MAGGIO 2020

In seguito al protrarsi dell’emergenza Covid-19, l’appuntamento del Concerto del Primo Maggio di Roma cambia totalmente il suo format mantenendo però intatta la volontà di trattare i temi fondamentali del lavoro che, quest’anno più di sempre, riguardano la vita e il futuro di milioni di italiani. Il lavoro in Sicurezza: per Costruire il Futuro: è questo il titolo che CGIL, CISL e UIL hanno scelto per il Primo Maggio 2020.

Sarà un grande evento collettivo che andrà in onda in prima serata venerdì 1 maggio su Rai Tre, un ponte tra Roma (la storica città del Concertone) e il resto della penisola, unita nell’emergenza sanitaria e ancora in lockdown.

L’evento, promosso come sempre da CGIL, CISL e UIL, sarà una produzione TV di Rai Tre, con contributi musicali selezionati, prodotti e realizzati per l’occasione da iCompany con la direzione artistica di Massimo Bonelli.

Primo Maggio 2020 sarà trasmesso in diretta dagli studi Rai di via Teulada a Roma e sarà ricco di ospiti, collegamenti, set musicali e contributi speciali, grazie ad una regia che si propone di rendere la consueta ricchezza musicale e narrativa dell’evento.

Per salvaguardare la qualità della musica dal vivo, nel rispetto delle norme dell’emergenza, i live saranno realizzati principalmente all’Auditorium Parco della Musica di Roma (dove sarà installato l’Auditorium Stage Primo Maggio 2020) o in altre location speciali sparse per l’Italia e proposte direttamente dagli artisti.

Il Primo Maggio 2020 in TV sottolineerà l’importanza crescente in questo momento storico di temi come lavoro, unità, partecipazione, futuro e servizio pubblico, acquisendo in queste speciali circostanze un significato ancora più simbolico e profondo. Un messaggio non prigioniero dell’attualità, bensì volto a disegnare i tratti del futuro prossimo con fiducia e consapevolezza, in cui è il lavoro che ricostruisce il Paese.

Chicca qui per mettere “Mi piace” al BLOG HIT NON HIT

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS
Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS


Nole Djokovic: “Se mi obbligano a fare il vaccino, smetto di giocare”

Coronavirus, i bambini sono immuni? Sono asintomatici? Sono contagiosi? Molti gli studi sul tema, spesso in contrasto tra loro