Con le prime selezioni il Concertone del Primo Maggio di Roma sembra rompere il maschiocentrismo. Tra i giovani finalisti del 1MNEXT 2022 tante donne, da Cristiana Verardo a Greta Portacci! Esclusi Effenberg e Wabeesabee

Il cerchio si stringe! I tre nuovi artisti emergenti che avranno la possibilità di esibirsi, in diretta TV su Rai 3, assieme ai big della canzone italiana sul palco del prossimo CONCERTO DEL PRIMOMAGGIOROMA verranno scelti da una rosa di 10 finalisti già ufficializzati.

Come ogni anno, a permettere questo sussulto di popolarità, è il 1MNEXT, contest ideato e prodotto da iCompany, società organizzatrice dell’evento promosso da CGIL, CISL e UIL. I 10 i finalisti di 1MNEXT 2022selezionati  attraverso il voto della Giuria di Qualità e Giuria popolare web, sono stati svelati martedì 5 aprile. Scopriamoli assieme.

FINALISTI

Cristiana Verardo è la prima. Cantautrice di Lecce e componente “mobile” della nota band La Municipàl di Carmine Tundo, che il contest lo ha vinto nel 2018 e che ed è reduce dal programma tv “Tonica”, andato in onda su Rai 2, dove in qualità di “resident” band ha suonato dal vivo con gli artisti ospiti nel corso delle puntate. Due gli album a suo nome pubblicati fino ad ora: “La mia voce” del 2017 e “Maledetti ritornelli” del 2021. Nel 2019 ha vinto il Premio Bianca D’Aponte e attualmente ha dato voce al singolo di debutto del collega conterraneo Vivaz, “Floyd”, raggiungendo il podio della OA Plus Italian Chart, la week parade di qualità.

Fran e Pensieri Molesti rappresenta la quota queer. La band è nata a Torino nel 2016 grazie all’incontro tra Francesca Mercurio (voce, chitarra e autrice), Lorenzo Giannetti (organetto diatonico, sintetizzatori), Jacopo Di Nardo (percussioni, batteria e pad), Roberto Testa (basso elettrico, contrabbasso e tastiere) ed Enrico Magno (chitarra elettrica). Il recente singolo “Come la vita” anticipa l’album spiccatamente pop, in fase di realizzazione, che farà seguito ai precedenti “Col senno di poi” (2016) e “Anomalia” (2019).

Giorgiennes, all’anagrafe Giorgia D’Eraclea, è la seconda cantautrice in gara. Anche lei di Torino. A permetterle di farsi largo nella scena musicale italiana una serie di featuring. Da quello recente con gli In The Loop nell’impegnativa cover “La Sposa” di Giuni Russo, con cui ha sfiorato la vetta dell’OA Plus Italian Chart, a quello con Le Endrigo nell’inedito “Il ragazzino” del 2018, passando per i singoli in condivisione con Avincola e i Lost. Tre gli album all’attivo: “La giusta distanza” del 2016, “Siamo tutti stanchi” del 2017 e “Mostri” del 2021. Pochi giorni fa ha pubblicato l’interessantissimo singolo “Tra chi fugge e chi resta”.

Greta Portacci ci riporta a Lecce, covo d’arte e bellezza. La cantautrice salentina non è stata compresa da Area Sanremo 2021 e ora è pronta alla rivincita. Nel 2021 ha fatto coming out con il potentissimo singolo “Rifiorire dentro”, inciso anche in versione acustica. Nello stesso anno ha pubblicato “Uno zero”, singolo con cui ha rimesso nero su bianco la sua vita e la sua voce, sempre pronta ad esplodere. E se non ora, presto si prenderà la scena. Perché Greta, che ricorda tanto la conterranea Emma, ha tutte le carte in regola per sfondare. Con il suo team, composto da Niccolò Verrienti e Giulia Capone, ha anche firmato un singolo per Le Deva, “Shangai”, e la sigla di Battiti Live, “Anno Zero”. 

Jess di Milano è un’altra concorrente donna! La direzione artistica del Concertone è stata sempre maschiocentrica e questo sbilanciamento a favore, almeno per ora, della creatività al femminile fa sperare in un cambio di rotta. Con soli due singoli, “Nulla” e “Non ci sta”, la giovane cantautrice e attrice, che nella vita di tutti i giorni si chiama Jessica Lorusso, sembra intenzionata a bruciare le tappe. Il suo debutto sulla scena pop è datato proprio 2022. Il vortice creativo che l’ha travolta si è formato durante l’anno del lockdown.

Mille al secolo Elisa Pucci è la seconda esponente musicale di Milano ad essere stata selezionata. La più televisiva del lotto, grazie alla partecipazione a X Factor con i Moseek, la band con cui nel 2015 conquistò prima il team di Fedez e poi la semifinale del talent show. Come cantante solista debutta nel 2020 con “Animali”, cui seguono “La vita le cose”, “Quella di Sempre”, “Cucina Tipica Napoletana”, “I Pazzi” e “Denti”. I videoclip dei suoi singoli compongono in sequenza una sorta di lungometraggio a puntate. Nel 2021 è stata premiata a Musicultura con il “Premio della Critica Cesanelli” per la canzone “La Radio”. Il singolo, che ha conquistato un posto nella “OA Plus” TOP 100 dei migliori tormentoni estivi del 2022, farà parte della tracklist del suo disco d’esordio al quale sta attualmente lavorando.

Mira è il nome d’arte di Miriana D’Albore. Cantautrice, classe 2002, è nata a Casapulla, in provincia di Caserta. Nel 2019 è stata selezionata ad Area Sanremo e nel 2021 per gli home visit di X Factor, ma in entrambi i casi è stata fatta fuori ad un passo dalla grande occasione. Che sia arrivata la volta giusta? Nel suo cassetto ha ancora l’album del debutto. Recentemente ha avuto l’opportunità di esibirsi come ospite a Tonica con una band d’eccezione, La Municipàl. Tra i brani nn ancora pubblicati “Morire con te” e “Lei tra noi”.

I Rumba De Bodas scendono in pista in rappresentanza della scena indie di Bologna, sempre in ebollizione! La band nasce nel 2008 dall’iniziativa di sei ragazzi provenienti da background musicali tutti diversi: Rachel Doe alla voce, Kim Gianesini al sax contralto, Mattia Franceschini alle tastiere e synth, Pietro Posani alle chitarre, Giacomo Vianello Vos al basso e Alessandro Orefice alla batteria. Funk, afro, latin, a tratti anche ska e pure liscio, sono i colori di questi nuovi ambasciatori della Romagna nel mondo. Si sono già esibiti in diversi palchi d’Europa, arrivando sino in India, Corea e Russia. Tre gli album all’attivo: “Rumba De Bodas” del 2008,  Il prossimo disco, in programma per maggio 2022, sarà un EP. L’ultimo singolo è uscito lo scorso marzo e si intitola “Ciao Mare”.

Scrima è il primo artista uomo a passare le selezioni ed è anche di Roma. Un binomio da sempre vincente per il Concertone, quindi potrebbe davvero toccare con mano l’ambito palco “rosso”! Il suo vero nome è Federico Scrima. Cantautore, classe ‘93, è nato e cresciuto nel quartiere popolare Giardinetti e ha studiato chitarra classica presso il conservatorio di Santa Cecilia. Nel 2020 ha pubblicato il suo album di debutto, “Fare schifo”, ed è stato semifinalista ad AmaSanremo con il brano “Se ridi”. L’ultimo singolo pubblicato risale allo scorso febbraio e si intitola “Miliardi”.

Volpe non è la maschera vincitrice de Il Cantante Mascherato, ma Nicola Gaddi. Il cantautore è nato a Castenuovo di Garfagnana, in provincia di Lucca. La Toscana dunque, per la gioia di Carlo Conti, c’è. Al progetto collaborano attivamente anche Valentino Monti e Lorenzo Bertoni e il sound proposto accoglie influenze di per sé lontanissime: dalla canzone d’autore alla black music, passando per la musica dance. “Fuori dalla tana” è il suo album di debutto, uscito nel 2018. L’artista, che si esprime al meglio nelle note più introspettive, si definisce “un animale curioso, incline all’abbandono come forma di scoperta e per questo, tendenzialmente nostalgico”. Il suo ultimo singolo è “Per restare così”.

ESCLUSI

Tanti i nomi di rilievo della scena indie fatti fuori dalla finale del contest: dalla bolognese Miglio ai romani PeligroEffenberg, che potrebbero rifarsi a Musicultura, passando per la salentina Dalila Spagnolo, e tanti altri, tra cui Cordio e addirittura gli eccellenti Wabeesabee!

La giuria di qualità, che ha espresso il personale giudizio attraverso voto palese a progetto, produzione e riconoscibilità di ogni concorrente, è composta da: Massimo Bonelli (direttore artistico del Concerto del Primo Maggio e presidente giuria), Anna Rampinelli (A&R Manager Warner Music Italy), Claudio Cabona (Rockol), Lucia Stacchiotti (iCompany), Barbara Pierro (CGIL), Nicola Di Grigoli (CISL) e Francesco Melis (UIL). 

A decretare l’esclusione degli artisti sicuramente validi, artisticamente parlando, l’originalità degli stessi, ritenuta dai votanti scarsa. I voti assegnati ai progetti finalisti, dalla Giuria di Qualità e dal pubblico attraverso il web, sono pubblici e consultabili sul sito 1mnext.primomaggio.net, clicca qui per leggere la tabella delle votazioni.

Al fine di garantire un corretto svolgimento delle selezioni, il sistema di controllo delle votazioni online ha invalidato tutti i voti sospetti, inclusi quelli ottenuti tramite VPN e/o generatori di IP. La valutazione finale del singolo artista è stata stabilita sommando, in quota ponderata, il voto del web con quello della Giuria di Qualità. La Giuria popolare ha inciso (come da regolamento) per il 25% sulla valutazione finale, la Giuria di Qualità per il 75%.

 VINCITORI

I 3 vincitori, che saliranno sul palco del Concertone, che verrà trasmesso in diretta su RAI 3 e Rai Radio2, saranno selezionati durante  la finale live  del 23 aprile a Roma, attraverso il voto della sola Giuria di Qualità. La finale si svolgerà a porte chiuse: orari, location e informazioni tecniche saranno comunicati ai finalisti nei prossimi giorni.  Il vincitore assoluto del contest  sarà infine proclamato durante il Concertone.

A vincitori delle scorse edizioni del 1MNEXT sono stati, in ordine: La Rua (2015), Il Geometra Mangoni (2016), Incomprensibile FC (2017), La Municipàl (2018), divenuta poi una realtà della scena cantautorale indie pop, I Tristi (2019), Nervi (2020) e Cargo (2021). Tutti uomini. Avanti il prossimo!

LEGGI Roberta Giallo e Bologna, “La città di Lucio Dalla”: il fascino di un legame che diventa canzone

CONCERTONE

Intanto comincia a delinearsi la lineup del Concerto del Primo Maggio che, per l’edizione del 2022, farà ancora da palco-vetrina  della nuova musica italiana, una fotografia si spera attendibile ed attuale della musica di oggi e di domani alla quale non mancherà il contributo di alcuni artisti storici e consolidati della scena nazionale.

Sui canali social dell’evento è  iniziato infatti il conto alla rovescia e periodicamente viene svelato un nuovo tassello del puzzle che andrà a comporre la giornata. I primi nomi annunciati sono Ariete, che ha da poco pubblicato il suo primo album (“Lo specchio”), Joan Thiele, tra le migliori esponenti della scena R&B italiana, e Mara Sattei, ex concorrente di Amici di Maria De Filippi, presente anche allo scorso Concertone e recentemente oscurata da Giorgia nel duetto in “Parentesi”. E poi Colapesce, Rovere, Mecna, Mace, Venerus, Gemitaiz e Bresh. Ora si attendono i nomi di peso della canzone italiana. Ma la domanda è: ci sarà davvero la svolta in rosa?

LEGGI Nudha è la nuova bambola di Francesco Bianconi. Con “Chiedimi” si prende cura di lei

Clicca qui per mettere “Mi piace” a HIT NON HIT – Blog & Press

Clicca qui per seguire UGO STOMEO su TWITTER

Clicca qui per seguire UGO STOMEO su INSTAGRAM

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Clicca qui per scoprire i vincitori dell’OA PLUS MUSIC AWARDS 2021


Il musicista italiano Francesco Turrisi vince il Grammy!

LUCE SOCIAL CLUB 2022. Hu, Matilde Gioli, Fausto Brizzi, Carolina Sala e Domenico Croce ospiti della quinta puntata. Ecco le pillole video in ANTEMPRIMA ESCLUSIVA per OA PLUS!