Per gli OA PLUS MUSIC AWARDS 2020, i premi per la miglior musica del 2020, scopriamo la TOP 10 “Best International Cover”, ovvero la classifica delle migliori cover internazionali di questo 2020, scelte accuratamente dalla Redazione di OA Plus.

#10 Bat For Lashes – We’ve only just begun (Carpenters)

Apre la nostra classifica Bat For Lashes con la cover di “We’ve only just begun” dei Carpenters, a 50 anni dalla sua composizione.

#9 Little Pieces of Marmelade – Gimme all your love (Alabama Shakes)  

Presenti in classifica anche i Little Pieces of Marmelade, la band che ha infiammato X Facto 2020. Durante il programma ha realizzato una cover potente e cruda di “Gimme all your love” degli Alabama Shakes.

#8 Sinéad O’ Connor – Trouble of the world (Mahalia Jackson) 

Il ritorno di Sinéad O’ Connor è avvenuto con la spirituale cover di “Trouble of the world“, brano storico della leggendaria Mahalia Jackson.

#7 James Blake – Atmosphere (Joy Division) 

James Blake ha pubblica a dicembre un EP di cover, intitolato Covers e contenente il brano “Atmosphere” dei Joy Division, in una versione ancor più evanescente e spettrale.

#6 Ebbanesis – Bohemian Rhapsody (Queen)

Il duo Ebbanesis ha riletto nell’album “Transleit diversi classici del pop e del rock in versione acustica e con un sorprendente dialetto napoletano. “Bohemian Rhapsody” dei Queen, diventa così una struggente melodia d’altri tempi.

#5 Jorja Smith – Rose Rouge (St. Germain)

Per il progetto “BlueNoteReImagined” la cantante Jorja Smith ha reinterpretato il brano “Rose Rouge” del francese St. Germain.

#4 Anohni – I will survive (Gloria Gaynor)

La voce inconfondibile di Anohni (alias Antony Hegarty) ha riproposto una versione drammatica e suggestiva di uno dei capisaldi della disco, nonché inno LGBT+, “I will survive” di Gloria Gaynor.

#3 Amanda Palmer & Rhiannon Giddens – It’s a fire (Portishead) 

Una collaborazione inaspettata e di spessore tra le due cantautrici statunitensi Amanda Palmer e Rhiannon Giddens, che insieme rileggono “It’s a fire“, un brano “nascosto” dei Portishead.

#2 Lianne La Havas – Weird Fishes (Radiohead)

Quasi in vetta l’elegante cantante e musicista Lianne La Havas con il rifacimento di un brano del 2007 dei Radiohead, “Weird Fishes“, contenuto nel recente album a suo nome.

#1 Celeste – La vie en rose (Édith Piaf)

A primo posto la voce potente e vibrante di Celeste, con la cover di uno dei brani più noti e deliziosi del repertorio francese “La vie en rose“, scritto e interpretato dall’indimenticabile Édith Piaf.

Gli appuntamenti con gli OA PLUS MUSIC AWARDS 2020 continuano con le categorie: Best Revelation / Best Ex Talent / Best International Song / Best Italian Song / Best Songwriter / Best International Album / Best Italian Album / Best Diva / Best Jazz Artist / Best Debut / Best Rap-Trap Artist / Best Band / Best Italian Cover.

Clicca qui per mettere “Mi piace” al BLOG HIT NON HIT

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS


Emma Nolde, “Toccaterra”: la sublime potenza della timidezza

Sanremo 2021: Amadeus punta su Matilda De Angelis