Non lascia passare niente Paola Turci. Dopo aver fatto chiarezza sulla sua relazione sentimentale con l’ex di Silvio Berlusoni, Francesca Pascale, torna a difendersi dagli attacchi subiti in seguito al suo post d’approvazione in merito al monologo di Fedez.

Il rapper al Concertone del 1 maggio aveva denunciato sul palco diverse affermazioni omofobe molto pesanti da parte di diversi consiglieri leghisti. Un atto che ha scatenato diverse polemiche, soprattutto dopo aver reso pubblica la telefonata in cui la Rai gli chiedeva di censurare i nomi e “adeguarsi ad un sistema”.

Paola Turci fin da subito ha difeso a spada tratta il rapper. Una difesa che ha scatenato una pioggia di insulti, di stampo sessista e omofobo, contro la cantante.

”MOSTRANO TUTTA LA LORO INFELICITÀ E MI DISPIACE PER LORO”

Tuttavia la Turci ha subito risposto con un lungo post su Instagram, in merito sia agli attacchi subiti sia alla Legge Zan:

Vorrei dire a tutti quelli che con imbarazzante superficialità rispondono al messaggio di stima e sostegno che ho scritto a @fedez
con parole tipo zoccola , lesbica, vecchia,
mostrano tutta la loro infelicità e mi dispiace per loro.
A quelli che dicono che le parole offensive contro i neri e i gay non moriranno mai e che non c’è niente di male a dirle, che non esiste un’altra famiglia se non quella composta da padre e madre, che il ddl Zan mette in discussione la libertà di espressione e addirittura cos’è l’ uomo e cos’è la donna invece
suggerisco di leggere il disegno di legge (è breve) o ascoltare le parole di chi lo ha scritto ( @alessandro.zan ).
Si può non essere d’accordo e il diritto di opinione è sacrosanto
ma è necessario, per la salute nostra e del nostro Paese, che i diritti a tutela delle persone siano uguali per tutti. Per questo devono essere applicati.

PAOLA TURCI: “ALLA MANIFESTAZIONE DELL’8 MAGGIO CI SARANNO MASCHERINE E DISTANZIAMENTO”


Paola Turci ne ha approfittato anche per ricordare l’appuntamento con la manifestazione di sabato 8 maggio organizzata dai Sentinelli di Milano per la Legge Zan, in piazza Scala a Milano:

Infine, a chi dice che sabato 8 maggio la manifestazione a sostegno del ddl Zan organizzata dai @isentinellidimilano non si deve fare per problemi di assembramento,
sappiate che verranno applicate e rispettate tutte le misure necessarie (distanziamento mascherine controlli etc)
come nelle altre manifestazioni (pacifiche, ben organizzate e controllate).
Un sorriso a tutti voi. P

 

Voir cette publication sur Instagram

 

Une publication partagée par Paola Turci (@paolaturci)

Segui OA Plus su Instagram

Metti “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Iscriviti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: LAPRESSE

 


Online Ardisc, il database della canzone italiana ideato da Michele Neri e diretto da Chiara Raggi

Morto Nick Kamen, indimenticabile la sua Each Time You Break My Heart. Era stato anche pupillo di Madonna e modello per la Levi’s