Finalmente il Ddl Zan, legge contro l’omotransfobia, la misoginia e l’abilismo, è stato calendarizzato con 13 voti a favore contro 11 contro. Questo ha suscitato molta gioia tra le diverse celebrità dello star system Italiano.

A partire da Fedez, che fin da subito si è battuto -e continua a battersi, grazie anche al supporto della moglie Chiara Ferragni – perché la legge venga approvata subito. Anche a costo di criticare e attaccare diversi oppositori della legge, come il Presidente della Commissione Giustizia Andrea Ostellari. Anche ieri lo ha punzecchiato, dopo aver saputo che sarà lui il relatore della discussione, e scrive su Twitter “non si può neanche festeggiare”.

Neanche Tommaso Zorzi è particolarmente felice dell’auto-nomina di Ostellari, tant’è che commenta la notizia su Instagram scrivendo “Ma sono davvero solo buone notizie? Spoiler: NO

Tommaso Zorzi su Instagram in merito all’auto-nomina di Andrea Ostellari come relatore

 

Alessandra Amoroso ha scritto su Twitter “Finalmente”. Un messaggio semplice ma che fa capire quanta gioia ci possa essere nell’apprenderenla notizia. Semplice è stato anche il tweet di Ermal Meta a favore della calendarizzazione.

Achille Lauro, ospite nel programma delle Iene, ha voluto ricordare l’esigenza della legge contro l’omotransfobia: “A chi mi grida froc*o per strada rispondo con una risata e gli dico che è un ignorante. Spero che passi la legge contro l’omotransfobia, perché non posso credere che l’Italia sia ancora a questo punto”. Concetto ribadito nelle storie di Instagram dopo che un fan, grazie allo strumento “Fammi una domanda” gli ha chiesto se fosse favorevole.

Segui OA PLUS su INSTAGRAM

Metti “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Iscriviti al GRUPPO OA PLUS

 

 


Coronavirus, atterrato a Fiumicino volo dall’India con a bordo 23 positivi: a breve i risultati degli esami su eventuali varianti

La Rai bandisce il blackface dopo le polemiche a “Tale e Quale Show”