Il DAMS di Bologna nel 2021 compie 50 anni: l’emergenza sanitaria potrà ridimensionare ma non fermare tutte le celebrazioni previste. Andiamo a scoprire quali sono i volti noti che si sono laureati nel corso degli anni.  

Correva l’anno accademico 1970-1971 quando nacque, come semplice corso di laurea, quella che ora è il DAMS a Bologna, da un’intuizione del professor Benedetto Marzullo, ordinario di letteratura greca.

Nel piano di studi tutte le arti, inserite anche la musica e lo spettacolo: fu un successo, ben presto ripreso anche da altre università d’Italia. Ora il DAMS è ad accesso programmato a 600 studenti e prevede anche corsi magistrali e master.

Per celebrare i 50 anni del DAMS sono in programma mostre fotografiche, ma anche convegni e giornate di studio, Coronavirus permettendo. Tanti i volti noti che si sono formati al DAMS, di peso anche i riconoscimenti honoris causa.

Certamente in ambito musicale la laurea ad honorem più importante, a Bologna, fu quella assegnata a Lucio Dalla, mentre in ambito cinematografico ecco che i nomi altisonanti sono quelli di Toni Servillo e Martin Scorsese.

Variegata anche la platea degli studenti passati dal DAMS che poi si sono fatti largo nelle rispettive professioni: su tutti citiamo Milena Gabanelli, che è tra le esponenti di spicco del giornalismo femminile in Italia. Damsiani sono stati anche Carlo Mazzacurati,  Enza Negroni, Irene Bignardi, Alan Sorrenti, Freak Antoni, Marcello Jori, Igort, Paolo Fresu, Pino Cacucci, Piero Chiambretti e Stefano Bartezzaghi.

Segui OA PLUS su INSTAGRAM

Metti “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Iscriviti al GRUPPO OA PLUS

Foto: LaPresse


Parler: Amazon rifiuta di ospitare l’app di ultradestra nei propri server.

Coronavirus, giunge l’indicazione del Cts: “Prorogare lo stato d’emergenza fino al 31 luglio”