Uno dei due dopo si è costituito: “Era vivo e ha bevuto anche un bicchiere d’acqua”

Una vicenda talmente inverosimile da sembrare un film. Anzi, un film già visto, dato che un regista aveva immaginato molti lustri fa una trama simile a quella che due uomini hanno messo effettivamente in pratica in Irlanda.

E’ successo nell’ufficio postale di Carlow, in Irlanda. Un uomo dapprima ha cercato di ritirare la pensione di un suo conoscente malato poi, quando l’impiegato gli ha detto che l’intestatario deve sempre essere presente al momento dell’incasso, ha pensato di tornare assieme a un amico reggendo il corpo del pensionato già cadavere.

Una signora però se n’è accorta e ha avvisato un impiegato. I due, avendo capito che la truffa non avrebbe avuto buon fine, hanno così pensato di lasciare il cadavere per terra e di fuggire senza soldi.

Il pensionato si chiamava Peadar Doyle, aveva 66 anni e abitava accanto alla posta. Non è chiaro il livello di conoscenza tra lui e i due fuggitivi. Né, in realtà, se sia morto a casa sua, nel tragitto verso l’ufficio postale o allo sportello.

Di sicuro, come riporta l’Irish Times, una delle due persone si è poi costituita agli investigatori, dichiarando che il signor Doyle fosse vivo quando sono usciti da casa, e che avrebbe anche sorseggiato un bicchiere d’acqua.

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Foto: shutterstock.


Da oggi 5 Regioni in zona arancione: ecco quali sono e le regole da seguire

LA FABBRICA DEI SOGNI di Chiara Sani. Addio a Renato Cecchetto, la voce italiana di ‘Shrek’