Il giallo sardo prende contorni di stampo passionale

Ucciso con uno o due colpi di accetta al volto, come riporta L’Unione Sarda, questa la fine che ha fatto Alessio Madeddu,trovato da una dipendente davanti al suo ristorante privo di vita. Madeddu era il titolare e chef del ristorante ‘Ittiturismo Sabor’e Mari’, locale sito sulla costa sud occidentale della Sardegna. L’uomo era noto per la sua partecipazione alla trasmissione di Alessandro Borghese, ‘4 Ristoranti’.

C’è un uomo, Angelo Brancasi, 43 anni, panettiere di Sant’Anna Arresi, che si auto-accusa dell’omicidio. Per “motivi passionali” dice, “per gelosia nei confronti della moglie che lavorava al ristorante“. Brancasi accusa la vittima di aver avuto una relazione con la donna. L’uomo lo avrebbe attirato fuori dalla sua abitazione, dove lo chef stava scontando gli arresti domiciliari per una condanna in seguito a un duplice tentato omicidio ai danni di due carabinieri. Lo chef ha tentato di salvarsi tornando dentro casa e le telecamere poste fuori dal locale testimoniano questo, ma Brancasi lo avrebbe raggiunto, ferito ed ucciso sul vialetto. 

Brancasi è stato arrestato ed è difeso dall’avvocato Roberto Zanda.

 Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: screensho da video YouTube

 


Processo a Mietta, la Maria Antonietta dell’era Covid. Milly Carlucci la difende: “In tv con regolare green pass”. Selvaggia Lucarelli denunciata dal Codacons per “violenza inaudita”, ma non si pente e porta il caso a Piazza Pulita

Influencer Jayne Rivera, le terribili foto sexy davanti al cadavere del padre