Ci sono le immagini degli attimi intercorsi poco prima e durante la tragedia sulla funivia dello Stresa-Mottarone registrate dalle telecamere di sorveglianza. Immagini che adesso sono al vaglio degli inquirenti che stanno indagando sulle cause del disastro che domenica scorsa è costato la vita a 14 persone. Gli inquirenti cercheranno di trovare anche in quei fotogrammi le risposte alle domande ancora in sospeso. Le telecamere sono puntate sulla zona dell’arrivo delle cabine con diverse angolazioni.

Sarà la consulenza tecnica che presto verrà disposta dal Procuratore della Repubblica di Verbania Olimpia Bossi e dal sostituto Laura Carrera a dire cosa è accaduto. I pm affideranno l’incarico ad un collegio di tecnici del Politecnico di Torino. Bisognerà esaminare l’intera funivia che ora è sequestrata con tutta la documentazione tecnica e amministrativa. Qualunque ipotesi sarà valutata. Perché si è spezzata la fune traente? Perché i freni di emergenza non hanno funzionato? Usura dei materiali, un guasto improvviso causato da qualcosa di esterno? Sono questi gli interrogativi ai quali dobbiamo dare una risposta”, ha spiegato il procuratore Bossi. Al momento l’indagine per omicidio colposo plurimo e lesioni colpose gravissime resta contro ignoti, ma non è esclusa, a quanto pare, anche l’ipotesi del disastro colposo con messa in pericolo della sicurezza dei trasporti.

 

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: LaPresse

 

 

 

TAG:
Funivia Stresa-Mottarone indagini telecamere tragedia

ultimo aggiornamento: 25-05-2021


Follia in strada: madre mostra il dito medio, automobilista spara e le uccide il figlio di sei anni. Colpevole ancora non rintracciato

Incidente nella funivia: c’è speranza per il piccolo Eitan, unico sopravvissuto alla strage