“Mamma, mi fa male la pancia”, è stata questa l’ultima frase pronunciata dal piccolo AIden

Tragedia della follia a Orange, a sud-est di Los Angeles, negli Stati Uniti.

Un banale litigio stradale, come riporta Il Messaggero, si è trasformato in tragedia, e a pagare il prezzo più caro, quello della vita, è stato un bambino di soli 6 anni.

La dinamica è stata così ricostruita dagli agenti intervenuti dopo la tragedia. Una mamma stava accompagnando il figlio Aiden di 6 anni a scuola, alle 8.10 di venerdì mattina, e si trovava sulla State Route 55.

Vistasi tagliare la strada da un auto, la donna ha mostrato al guidatore il dito medio nello specchietto retrovisore, ma mentre si muoveva verso un’altra corsia alla sua destra, un uomo che si trovava presumibilmente sul sedile del passeggero dell’auto del sospetto, ha aperto il fuoco contro la macchina della donna, colpendo il bambino che era seduto sul retro della vettura.

“Mamma, mi fa male la pancia”, sono state le ultime parole del piccolo prima di spegnersi per sempre nonostante il tempestivo intervento di un’ambulanza. I colpevoli non sono ancora stati rintracciati.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Segui OA PLUS su INSTAGRAM

TAG:
colpo di pistola litigio stradale los angeles Orange

ultimo aggiornamento: 24-05-2021


Tragedia sulla funivia Stresa-Mottarone: restano gravi le condizioni del bimbo di 5 anni, unico sopravvissuto

Funivia Stresa-Mottarone, il guasto a 5 metri dall’arrivo: le telecamere dell’impianto hanno ripreso il momento della tragedia