Ha ucciso la ex a colpi di mazza dopo averla attesa in cortile per oltre due ore.

Altro drammatico femminicidio quello avvenuto a Bologna, in zona Arcoveggio.

Giovanni Padovani, calciatore e modello 27enne originario di Senigallia che nella scorsa stagione ha vestito le maglie di Troina e Giarre e quest’anno si era accasato sempre in Sicilia alla Sancataldese, ha ucciso a colpi di mazza Alessandra Matteuzzi, donna italiana di 56 anni.

Padovani ha atteso la ex, come sostengono i vicini, dalle 19 fin dopo le 21, e quando è arrivata, si è scagliata con furia omicida contro di lei, colpendola alla testa sembra con una mazza.

Le urla della donna a nulla sono valse, se non a richiamare l’attenzione dei vicini che hanno avvertito le forze dell’ordine che, una volta giunte sul posto, hanno tratto in arresto il giovane praticamente in flagranza di reato, ma non hanno potuto far nulla per salvare la vita ad Alessandra.

La stessa donna nello scorso mese di luglio aveva presentato denuncia contro l’ex compagno, dal quale si era allontanata da qualche mese, per atti persecutori.

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS


Scuola, il rientro a settembre sarà senza mascherine. Resta l’obbligo sui mezzi di trasporto

La sorella di Alessandra uccisa a martellate a Bologna, era al telefono con lei, ecco cos’ha sentito