L’uomo aveva già iniziato a pagare in Bitcoin un intermediario, il piano era vicino a scattare

La vicenda mette i brividi, e rimanda a storie altrettanto agghiaccianti che hanno avuto un finale drammatico.

Un manager milanese di 40 anni è stato arrestato dopo essere stato individuato dalla polizia postale mentre cercava sul dark web un sicario in grado di sfregiare con l’acido la sua ex fidanzata e di ridurla su una sedia a rotelle.

L’uomo nella ricerca è stato chiarissimo sulle sue volontà, come riporta TgCom24: “Voglio che resti paralizzata dalla schiena in giù e che vada sulla sedia a rotelle e le dovete tirare l’acido in faccia senza prendere gli occhi”.

Il 40enne non aveva mai accettato l’interruzione della relazione tra i due avvenuta tra il novembre del 2018 e il luglio del 2020, e così prima aveva cercato di convincere la donna a rivedersi per riallacciare la relazione, poi dopo i ripetuti rifiuti ha iniziato ad attivarsi per il piano diabolico, pattuendo sul dark web quattro pagamenti per un valore complessivo di quasi 10mila euro al sicario che avrebbe dovuto “cagionare alla sua ex lesioni gravissime”.

Il pagamento sarebbe dovuto avvenire in Bitcoin, e dalle indagini pare che l’uomo avesse effettuato già il primo pagamento all’intermediario che avrebbe poi dovuto trovare il sicario.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Foto LaPresse – Claudio Furlan

TAG:
acido arrestato dark web manager milanese sfregiata sicario vendetta

ultimo aggiornamento: 07-04-2021


Caso chiuso: Olesja Rostova non è Denise Pipitone. Lo ha dichiarato l’Avvocato Frazzitta a Fanpage

Libano: sciopero trasportatori per caro prezzi benzina