C’è divisione sui passaporti vaccinali, documenti che attestino l’avvenuta immunizzazione e permettano a chi li possiede di spostarsi in altri Paesi durante le vacanze primaverili ed estive.

Alcuni paesi hanno un orientamento favorevole, altri decisamente contrari, intenzionati questi ultimi a testare l’efficacia del vaccino.

Tra quelli decisamente favorevoli al solo ingresso per chi sarà dotato di passaporto vaccinale ci sono i paesi nord europei, ma anche la nostra Italia e due tra le mete preferite dai turisti, Spagna e Grecia.

L’Islanda, invece, come riporta SkyTg24, ha già ‘bruciato’ tutti sul tempo: sono già in uso i passaporti vaccinali, e chi ne è dotato evita di doversi sottoporre al test per il Covid all’ingresso del paese.

Se l’Ungheria ha annunciato a breve l’emissione di documenti che certifichino la vaccinazione, vicine all’introduzione del passaporto vaccinale ci sono anche Danimarca e Svezia che vogliono utilizzarlo anche a livello locale per accedere a eventi come i concerti o, semplicemente, per entrare al ristorante.

Contrarie al momenti sono Francia, Belgio e Germania, mentre la Polonia al momento ha creato un’app dove chi è stato immunizzato dal coronavirus può registrarsi e così evitare la quarantena all’arrivo nel Paese.

Segui OA PLUS su INSTAGRAM

Metti “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Iscriviti al GRUPPO OA PLUS

AP Photo/Antonio Calanni

TAG:
passaporto vaccinale

ultimo aggiornamento: 16-02-2021


Cassa integrazione per Covid, i dati dell’Inps: pagamenti erogati a più del 99% dei richiedenti

Grazie all’inchiesta de ‘Le Iene’, condannato 58enne di Bergamo che faceva prostituire il cane