Seguici su

Coronavirus

Madame rompe il silenzio sul caso-vaccini: “Vittima delle paure dei miei genitori, ora sto facendo tutte le vaccinazioni”

La cantante vicentina chiarisce la sua posizione dopo essere stata indagata nei giorni scorsi per finti vaccini Covid. “Vittima della paura dei miei genitori, ora sto facendo tutte le inoculazioni necessarie”.

Pubblicato

il

Madame, la recensione del concerto di Milano del 12 maggio
Immagine: Shutterstock

 

Con un lungo post sui propri canali social, Madame ha voluto chiarire la propria posizione in merito alle indagini che l’hanno vista coinvolta nei giorni scorsi (assieme, fra le altre, alla tennista Camila Giorgi) per false inoculazioni del vaccino anti-covid. La cantante vicentina, a seguito delle indagini effettuate dalla procura della sua città, era finita nella bufera ricevendo tantissime critiche ma trovando appoggio anche nella sempre folta schiera di no-vax che hanno applaudito la sua scelta.

Passato qualche tempo e riordinate le idee, Madame ha provato a spiegare tutto. A partire dalla scelta di non sottoporsi mai ad alcun tipo di vaccinazione anche ben prima della pandemia: “Sono nata e cresciuta in una famiglia che per vari motivi ha iniziato a dubitare dei medici e delle misure della medicina tradizionale spingendosi su ricerche alternative” ha spiegato Francesca Calearo, la quale ha poi raccontato come sia stato facile passare dalla ricerca di soluzioni alternative al finire nel giro del complottismo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MADAME (@sonolamadame)

“Durante il Covid – ha raccontato ancora l’artista vicentina – i miei ci cascarono. Dato che sapevo che quel che dicevano si avviava in una direzione ostinata e contraria rispetto a quello che la scienza esponeva, io decisi di tapparmi le orecchie e di non volerne sapere più nulla né da loro né dalla televisione. Chiesi comunque ad amici e conoscenti cosa ne pensassero di questo vaccino e come immaginavo alcuni si dissero favorevoli e pochi altri meno. Successivamente chiesi anche a medici e a medici in pensione cosa ne pensassero e le risposte furono tutte positive. A un certo punto stavo dunque prenotando un vaccino a Milano quando mia madre mi avvisò che l’avrei fatto con lei a Vicenza. Una volta arrivata a Vicenza capii però che la sua posizione non era cambiata pur non rimproverandola”.

A riportarla sulla retta via, sempre stando al suo racconto, due avvenimenti: da una parte la possibilità di poter ragionare con mente più fredda una volta che l’emergenza pandemica e tutto il corollario mediatico aveva un po’ mollato la presa; dall’altra proprio la notifica dell’indagine a suo carico: “Un giorno a pranzo in montagna arriva una telefonata dalla questura. Il lunedì mi presento da loro, sono indagata. Questa situazione mi urla in faccia che devo fare una scelta, prendere coraggio e fare la mia ultima mossa”. Ovvero maturare la decisione di effettuare finalmente tutte le vaccinazioni del caso.

Chiusa si spera questa fastidiosa parentesi di una carriera che la sta consacrando come uno dei più promettenti talenti della musica italiana (assistere a un suo concerto per credere), ora per Madame è tempo di pensare all’avventura sanremese. La seconda per lei, dopo l’esordio con il botto nel 2021, peraltro già iniziata con le discussioni per il cambio del titolo della sua canzone. Per Francesca è tempo di tornare a far parlare il suo immenso talento musicale.

Non prima però di rivolgere un appello a chi ancora non si è sottoposto alla vaccinazione: “A tutte le persone che mi hanno scritto che ho fatto bene a non vaccinarmi e tutto, voglio invitarvi a informarvi a mente lucida, senza farvi prendere dal panico. Fidatevi delle persone giuste. Nessuno vuole il nostro male. Lottiamo tutti quanti in fondo per un solo motivo: stare in salute e stare tranquilli. Queste parole sono indirizzate anche ai miei, che reputo persone davvero intelligenti ma prese da un timore che li ha condotti in contesti poco affidabili”.

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Pubblicità

WEB TV

Pubblicità