Mietta e Dado Moroni hanno ridato vita al duo jazz più sofisticato ed elegante degli ultimi anni. La voce della diva iconica e il pianoforte del maestro dello swing si incontrano in tre video cover, in cui sono omaggiate due città della Puglia, Bari e Taranto, e due artisti come Mina e Modugno.

Grazie a Puglia Sounds il progetto “Quando il jazz fa pop” della diva pop Mietta assieme al pianista jazz Dado Moroni – ancora discograficamente inedito – omaggia la regione Puglia attraverso tre videoclip: il primo girato a Taranto, città in cui è nata la stessa Mietta, il secondo a Bari e il terzo a Trani e Barletta.

La colonna sonora è una produzione di Abeat Records for Jazz, l’etichetta indie che da anni firma la prestigiosa discografia di Dado Moroni. “E se domani” di Mina e “Nel blu dipinto di blu” di Domenico Modugno sono tra le cover suggestive realizzate per l’occasione dal musicista ligure con la partecipazione straordinaria della voce shock di Mietta, che negli ultimi anni è stata insignita del titolo di Ambasciatrice di Terre di Puglia, oltre che di Ambasciatrice dei Diritti Umani. Ruoli a cui l’artista continua a rinnovare la predisposizione con la realizzazione di quest’opera audiovisiva dall’alto valore artistico e culturale e con il recente sostegno al DDL di Alessandro Zan contro l’omotransfobia.

La straordinaria dea del nuovo jazz italiano, assurta all’olimpo delle icone gay sin dagli esordi, ha già all’attivo tre singoli con il più versatile e virtuoso dei compositori e chitarristi jazz, Andrea Dessì, e il più virtuoso e richiesto fisarmonicista del momento, Massimo Tagliata: in ordine temporale “Semplice” e “Historia de un amor” del 2017 e “Mi perdido amor” del 2020. A questi singoli va ad aggiungersi la cover di “Lover man” di Billie Holiday, incisa per uno dei sui album più belli, vale a dire “Volano le pagine” del 1991, assieme a quattro super musicisti jazz che hanno suonato anche per Mina: il batterista Roberto Gatto, il pianista Riccardo Biseo, il bassista Massimo Moriconi e il sassofonista Maurizio Giammarco.

E da anni assieme a Dado Moroni ha sviluppato un ensemble ed un progetto intitolato “Quando il jazz fa pop”, esibendosi su prestigiosi palcoscenici. Lo spettacolo dal vivo di Mietta con Dado Moroni  è stato presentato anche al Blue Note di Milano, sia nel maggio del 2013 sia nel settembre del 2021, prima che la cantante, lanciata da Amedeo Minghi con “Canzoni” e rilanciata da Mango con “Fare l’amore”, debuttasse come ballerina nel celebrity talent di Milly Carlucci, Ballando con le stelle.

Ora sono online sul canale YouTube di Abeat Records tre videoclip con le musiche e gli arrangiamenti di Dado Moroni e la straordinaria partecipazione di Mietta, realizzati con il contributo di Puglia Sounds, il programma della Regione Puglia per lo sviluppo del sistema musicale regionale e per la promozione della musica pugliese e dei suoi esponenti in Italia e all’estero. I tre video tracciano un percorso miscelando musica, poesia in vernacolo, aforismi, immagini, paesaggi, architettura della cultura pugliese. Un’attenzione particolare a Taranto, alla capitale Bari ed un richiamo all’affascinante mondo delle tradizioni dialettali, tranese e barese in particolare.

LEGGI Le ali e le radici del Jazz al femminile nella penisola

VIDEO

I tre videoclip sono stato prodotto grazie a Puglia Sounds (Producers 2020/2021 Regione Puglia SFC 2014/2020 Patto per la Puglia – Investiamo nel vostro futuro). Le riprese video e il montaggio sono a cura dello Studioidea di Bari.

La colonna sonora è prodotta da Abeat Records for Jazz ed è costituita da un’inedita registrazione condotta al pianoforte dal pluri-celebrato Maestro dello swing, Dado Moroni, insieme a Mietta, artista pugliese dalla carriera densa di successi internazionali, da “Vattene amore”, conosciuta e venduta in tanti Paesi del mondo, a “Mi perdido amor”, con cui ha recentemente conquistato il mercato latino.

Ecco qui di seguito i tre imperdibili video.

Taranto: da Poleis della Magna Grecia all’attuale “Capitale dei due mari”

Il videoclip è un reportage sulla città di Taranto con un’incantevole colonna sonora che vede Dado Moroni al pianoforte e Mietta, che ha avuto i suoi natali proprio a Taranto, alla voce. E che voce! Si inizia con “The mood of Taranto”, composta da Dado Moroni, per poi passare alla cover di “Ain’t no sunshine” di Bill Whiters.

Bari: la Capitale della Puglia

Nel videoclip le suggestive immagini di Bari, capitale della regione Puglia, con Dado Moroni al pianoforte e Mietta, dea della Puglia, alla voce. Si inizia con due composizioni pianistiche di Dado Moroni, ovvero “Barensis” e “Mood of Bari”, per poi passare alle cover di The mood of Taranto”, composta da Dado Moroni, per poi passare alle cover di due canzoni d’autore portate al successo da due dive della canzone: la prima è “Senza fine” di Ornella Vanoni (scritta da Gino Paoli) , la seconda è “E se domani” di Mina (scritta da Carlo Alberto Rossi e Giorgio Calabrese).

Puglia: poesia, detti e proverbi popolari

Nel videoclip ci si cala nel mondo del dialetto della stupenda e irresistibile Puglia, attraverso poesie inedite, motti, proverbi ed aforismi. Le poesie “Trani, bella Trani” e “La tangente “ sono scritte e recitate dall’attore di teatro, prosa e cabaret, Pino Fusco. La recita proverbi ed aforismi pugliesi è a cura di Antonio Lorusso. La colonna sonora cantata da Mietta e suonata da Dado Moroni comprende la cover di “Nel blu dipinto di blu” di Domenico Modugno.

LEGGI Cantanti della Puglia più ascoltati su Spotify: scontro Boomdabash-MadMan. La Municipàl insegue Mietta e batte Dolcenera

DADO MORONI

Il genovese Dado Moroni è probabilmente il pianista jazz italiano più conosciuto in USA, definito dalla stampa americana “il pianista bianco più nero che ci sia”.

“Se fossi un pianista vorrei suonare come Dado Moroni” (Tom Harrell); “In Italia avete un campione del mondo del pianismo, Dado Moroni” (Ron Carter); “Dado Moroni è senza ombra di dubbio uno dei miei pianisti preferiti” (Kenny Barron). Basterebbero queste frasi per definire le sue doti non comuni.

Negli ultimi anni ha collaborato stabilmente con l’etichetta italiana Abeat Records e nel 2019, in pieno lookdown, ha partecipato a L’Italia in una stanza, l’evento benefico di OA Plus, Hit Non Hit e MEI in supporto alla battaglia contro il Coronavirus, con uno dei suoi brani, “First smile”, dedicato al figlio Oscar.

LEGGI “The way I am”: Dado Moroni e l’inizio di una carriera straordinaria

MIETTA

La tarantina Mietta è una leggenda italiana. Non è solo celebre cantante, ma anche attrice e scrittrice.

Ad oggi ha partecipato ad otto edizioni del Festival di Sanremo. Nella sua filmografia ha all’attivo otto partecipazioni di ruolo; come scrittrice due romanzi. Ha vinto numerosi Telegatti, premi alla critica, dischi d’oro e di platino.

Mina l’ha definita “Stupenda voce da soprano drammatico”, Mia Martini “Voce bellissima, calda, appassionata e importante”, Rita Pavone “Splendida donna, grande artista e bellissima persona”.

Il suo undicesimo album di inediti è stato annunciato per la fine dell’anno, a dieci anni di distanza dall’ultimo, intitolato “Due soli…”. Per la critica musicale fino ad ora i suoi album migliori sono “Daniela è felice” del 1995 (prodotto da Michele Centonze) e “Per esempio… per amore” del 2003 (prodotto da Armando Mango).

LEGGI Mietta: Per esempio… per amore. Un album da riscoprire

Clicca qui per mettere “Mi piace” a HIT NON HIT – Blog & Press

Clicca qui per seguire UGO STOMEO su TWITTER

Clicca qui per seguire UGO STOMEO su INSTAGRAM

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

CREDITI FOTO: MARCO PIRACCINI

 


Petra Magoni e Ilaria Fantin, il duo jazz al femminile insieme per 11 cover. Fuori l’album “All of us”: Scialpi e Domenico Modugno tra gli artisti reinterpretati

LA FABBRICA DEI SOGNI di Chiara Sani. Halle Berry entra nella famiglia di Netflix