In alcuni Paesi dimostrare di aver ricevuto le dosi di vaccino assicura l’accesso e la possibilità di saltare il periodo di quarantena. Ecco quali Nazioni consentono l’ingresso ai viaggiatori vaccinati

Viaggiatori vaccinati 

Molte persone sperano che, facendosi vaccinare, possano riprendere a viaggiare e raggiungere destinazioni internazionali. In alcuni Paesi, in effetti, dimostrare di aver ricevuto le dosi di vaccino assicura l’accesso e la possibilità di saltare il periodo di quarantena (che tanto ha limitato i viaggi di piacere). Vediamo insieme quali Nazioni, al momento, consentono l’ingresso ai viaggiatori vaccinati.

Seychelles

Iniziamo dalla destinazione più esotica viaggiando verso l’Africa, più precisamente nell’Oceano Indiano. I viaggiatori con un certificato di vaccinazione e un test PCR negativo (fatto nelle 72 ore precedenti alla partenza) potranno visitare le 115 isole che formano l’arcipelago delle Seychelles (soltanto dopo due settimane dalla somministrazione della seconda dose). Sarà necessario caricare il certificato, una prova negativa di test, il passaporto, le informazioni concernenti il volo e la sistemazione sull’app “Seychelles Travel Authorization” prima di partire.

Islanda

Ci trasferiamo in una delle destinazioni più apprezzate e desiderate, specialmente in questo periodo,  d’Europa: l’Islanda. In questo caso sarà possibile saltare il test e la quarantena se si possiede la prova di avvenuta vaccinazione Covid-19. I viaggiatori dovranno mostrare un certificato valido, cartaceo o digitale, in islandese, danese, norvegese, svedese o inglese. Non è garantito l’accesso a tutte le persone, in quanto i turisti non europei, al momento, non sono ammessi nel Paese.

 Estonia

I viaggiatori che raggiungeranno l’Estonia, con un attestato di vaccinazione di una delle nove case farmaceutiche riconosciute a livello globale, non dovranno sottostare al periodo di quarantena obbligatorio. Questi, saranno chiamati a presentare una dichiarazione che citi sia il produttore del vaccino, sia il numero di lotto in inglese, russo o estone. Anche chi ha contratto il Coronavirus, negli ultimi sei mesi, può evitare le restrizioni mostrando un certificato medico.

Georgia

I viaggiatori internazionali, che dimostrano di aver ricevuto le due dosi del vaccino, possono volare in Georgia. Qui troveranno regole diverse a seconda del paese di provenienza.

Polonia

La Polonia ha annunciato, a dicembre, che la quarantena non sarebbe stata richiesta ai vaccinati contro il Covid-19. In ogni caso, al momento, accetta solo viaggiatori provenienti da alcuni Paesi. Per maggiori informazioni clicca qui.

Romania

La Romania eviterà la quarantena a tutti coloro che hanno ricevuto entrambe le dosi di vaccino (almeno dieci giorni dalla seconda somministrazione). Sarà comunque necessario possedere il certificato che lo dimostri.

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: Shutterstock.com

 

 

 

TAG:
viaggi coronavirus viaggi vaccino viaggiare coronavirus

ultimo aggiornamento: 16-03-2021


Coronavirus, Aifa sospende l’utilizzo del vaccino AstraZeneca

Scuola, il ministro Bianchi: “Di nuovo in presenza prima possibile. L’esame di Maturità? Quest’anno sarà una prova vera”