Pamela Prati è tornata a parlare di sé e del caso Mark Caltagirone che l’ha resa vittima-protagonista per mesi su giornali e programmi tv. Ricordiamo che la showgirl sarda ha raccontato di essere stata raggirata dalle sue agenti Pamela Petricciolo ed Eliana Michielazzo che si sarebbero spacciate per il fidanzato con cui la Prati non ha mai avuto contatti se non via chat.

Invitata da Francesca Fagnani a Belve, l’ex protagonista de Il Bagaglino, si è raccontata a tutto tondo, non solo sulla questione amorosa che l’ha toccata in particolare modo, ma ha tirato in ballo anche la regina della tv, Maria De Filippi: “Ho scritto a Maria De Filippi chiedendole un posto anche solo nella redazione per fare le fotocopie ma non mi ha aiutato”, 

Riguardo alla vicenda che l’ha segnata a livello professionale e umano, la Prati ha anche confessato di essere in causa sia con Mediaset che con Barbara D’Urso. Sulla conduttrice napoletana, di cui non ha voluto fare il nome, ha raccontato di averla denunciata per averla definita “truffatrice”.

L’intervista ha inoltre suscitato molto clamore ( e una sottile presa in giro da parte della conduttrice ndr.) in seguito alla descrizione che la Prati ha dato si sé: “sono una persona umile”, “ho carisma”, “sono ancora un’icona sexy”, “da 1 a 10 mi dò 11”, “sono una vera primadonna”.

Parole che possono sembrare altezzose, ma che, dati alla mano, non possono che trovare riscontro nella realtà: chi, dopo lei e la Marini, possiamo definire simbolo del divismo attuale?

Crediti Foto: Mario Manca Twitter


Hollywood, trovata morta nel quartiere vip l’attrice di ‘General Hospital’ scomparsa da giorni

Scuola sotto shock: donna 38enne fa sesso con 9 studenti delle superiori in cambio di sigarette elettroniche. Arrestata con 18 capi di accusa