E’ uno dei personaggi più rilevanti della cultura nazionale, un simbolo della qualità italiana nel mondo, un orgoglio che dovrebbe essere celebrato continuamente, ma che troppo spesso viene dimenticato: Milva, la grande Diva della canzone e del teatro ha portato alta la bandiera italiana fuori dai confini, in una carriera lunga 60 anni che ha toccato generi, tematiche e autori tra i più disparati.

E’ online una petizione, diretta alla Rai, per chiedere una giusta celebrazione, un ricordo più che doveroso per un’artista davvero unica.

La petizione è così motivata: “Chiediamo che la Rai trovi modo di celebrare e ricordare la carriera internazionale di Milva. Artista talentuosa, tenace ed eclettica, Milva ha saputo nel tempo frequentare con eccellenti risultati generi musicali diversi rendendosi ambasciatrice dell’Italia all’estero. Un dovuto omaggio a questa Rossa signora della musica italiana, renderebbe felici noi nel ricordarla e potrebbe essere occasione di proporre ai più giovani  modelli fondati su capacità indiscussa,sacrificio e professionalità. Grazie Milva”.

Insomma una riconoscenza giusta ma che, soprattutto, può rivelarsi utile per le nuove generazioni, per far riscoprire i grandi nomi della cultura che purtroppo vengono ignorati, perchè il futuro della nostra cultura si basa necessariamente su figure importanti e fondamentali come quella di Milva.

Clicca qui per firmare la petizione

Maria Ilva Biolcati (in arte Milva) è una delle interpreti più versatili della musica mondiale, una delle poche in grado di andare dalla tradizione popolare italiana al tango argentino di Astor Piazzolla, dalle poesie di Alda Merini ai suoni mediterranei del greco Mikīs Theodōrakīs, dal teatro di Bertolt Brecht e Kurt Weill all’avanguardia di Luciano Berio, passando anche alle colonne sonore di Ennio Morricone, alla chanson francese, fino alla canzone d’autore (con le firme di Franco Battiato, Enzo Jannacci, Giorgio Faletti).

Non solo musica, ma anche teatro (con registi del calibro di Giorgio Strehler), luogo in cui tutta la sua potenza carismatica di grande artista diventava pura sublimazione, attraverso interpretazioni magistrali che dovrebbero essere studiate in ogni accademia.

PLAYLIST | MILVA, UN OMAGGIO

Nella playlist MILVA, un omaggio tra i 60 brani selezionati, ci sono le canzoni che l’hanno resa celebre (“La Filanda”, “Milord”, “Alexander platz”, “Canzone”, “Al di là”, “La vita è rosa”) ma anche registrazioni live, capolavori da riascoltare (“L’albatros”, “Maledetto”, “Piccolo teatro”, “D’amore si muore”, “Nel buio”, “Per cosa?”, “Un uomo in meno”), e cover (“Pierre” dei Pooh, “Ci vorrebbe il mare” di Marco Masini, “I giorni della monotonia” di Franco Battiato, “Ho capito che ti amo” di Luigi Tenco). Buon ascolto!

Clicca qui per mettere “Mi piace” al BLOG HIT NON HIT

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS


Gwyneth Paltrow, l’attrice dice addio al cinema: “Mi sono disinnamorata”

Cinema. “Sound of Metal”