Seguici su

Scienza

Torna dopo 50mila anni la Cometa di Neanderthal: l’1 febbraio tutti a naso all’insù per vederla

Pubblicato

il

Cometa Neowise

L’ultimo a vederla fu l’uomo di Neanderthal 50mila anni fa. E adesso si prepara a tornare vicina alla Terra. Secondo i calcoli degli astronomi C/2022 E3, soprannominata la Cometa di Neanderthal, arriverà il prossimo 1 febbraio. Quel giorno, secondo le previsioni degli esperti, sarà a circa circa 42 milioni di chilometri dalla Terra ed è probabile che possa essere vista anche a occhio nudo.

 

C/2022 E3 è stata scoperta il 2 marzo 2022 dagli astronomi Bryce Bolin e Frank Masci. L’oggetto fu inizialmente identificato come un asteroide, ma successive osservazioni rivelarono che aveva una chioma molto condensata , indicando che si trattava di una cometa. Attualmente la sua magnitudine apparente (luminosità rispetto alla visione dalla Terra) è 7.5, al di sopra quindi della soglia di visibilità a occhio nudo che è all’incirca 6 (minore è la magnitudine, più luminoso è il corpo celeste, ndr), ma non è escluso che nel suo viaggio di ritorno dal Sole possa arrivare a toccare la magnitudine 6 o persino meno. In ogni caso sarà sicuramente visibile con l’ausilio di piccoli telescopi e binocoli. La cometa in questi giorni si sta avvicinando al Sole e raggiungerà il 12 gennaio la sua minima distanza dalla nostra stella; il 30 gennaio prossimo C/2022 E3 passerà proprio accanto alla Stella Polare: basterà quindi guardare in direzione del Grande e del Piccolo Carro per avvistarla, essendo la Stella Polare perfettamente allineata alle ultime due stelle del Grande Carro e trovandosi nella coda del Piccolo Carro.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Foto: Shutterstock

 

 

 

 

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Pubblicità

WEB TV

Pubblicità