Seguici su

Tecnologia

Il futuro è adesso: ecco la prima pelle spray che lavora insieme all’Intelligenza Artificiale

Pubblicato

il

Potrebbe sembrare cosa da film di fantascienza, e invece è già realtà la prima pelle spray ‘smart’ da spruzzare sul dorso delle mani, che lavora insieme all’Intelligenza Artificiale (AI). La pelle è stata sviluppata da ricercatori dell’Università statunitense di Stanford e dell’Istituto Avanzato di Scienza e Tecnologia della Corea (Kaist) per interpretare ogni piccolo gesto e movimento, con applicazioni che vanno dal gioco allo sport, dalla telemedicina alla robotica: ad esempio, con questa nuova pelle spray le persone potranno scrivere su tastiere invisibiliidentificare oggetti semplicemente toccandoli e comunicare nella realtà virtuale grazie ai gesti delle mani.

La nuova pelle smart è formata da una microscopica rete elettrica incorporata nel poliuretano, un materiale resistente ma elastico. La rete è composta da milioni di nanofili d’argento rivestiti d’oro, che sono in contatto tra loro per formare percorsi elettrici dinamici. Si tratta di un materiale biocompatibile, traspirante e che rimane intatto finché non viene strofinato con acqua e sapone. La pelle spray, inoltre, si adatta perfettamente a tutte le piccole rughe e pieghe della pelle umana e può essere collegata ad un piccolo e leggerissimo dispositivo bluetooth per trasferire i dati senza bisogno di fili.

I dati vengono poi analizzati da un algoritmo di apprendimento automatico estremamente efficiente, che è in grado di imparare velocemente anche con pochi dati a disposizione.
Insomma, il futuro non è poi così lontano.

 

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Pubblicità

WEB TV

Pubblicità