Il servizio è stato lanciato nel 2016 inizialmente solo come sito web per creatori che offrivano a pagamento i loro contenuti ai loro follower, ma oggi c’è molto di più

Poco utilizzata in Italia, OnlyFans è una piattaforma di intrattenimento che funziona solo su abbonamento, gestita da Londra. Divenuta molto popolare nel periodo del lockdown e durante la pandemia, quando tutti erano chiusi in casa. E’ un servizio a pagamento pensato per ‘creatori di contenuti‘ che pubblicando su OnlyFans possono guadagnare denaro dagli utenti che si iscrivono.

I contenuti sono per lo più dedicati all’intrattenimento per adulti, anche se in realtà sulla piattaforma sono ospitati anche contenuti di altri generi, a partire dal fitness, food e musica. Si può trovare dalla foto professionale senza censura sino a selfie ma anche porno amatoriale sia singolo che di coppia.

Essendo una piattaforma con ampia tollerabilità di contenuti, consente agli utenti di condividere le proprie foto semi-nude o completamente nude, in cambio di una quota associativa mensile. La società paga l’80% delle commissioni riscosse al creatore dei contenuti, mentre il restante 20% è trattenuto da OnlyFans.

La possibilità di richiedere foto o video, il contatto tra creator e pubblico c’è. Essendoci una chat privata, spesso i clienti si abbonano proprio per questo. I video o le foto personalizzati sono per molte modelle la maggiore fonte di guadagno. Ovviamente la modella può indicare cosa preferisce fare e cosa no.

Il sito è utilizzato soprattutto da dilettanti e modelli/e pornografici professionali. Nel gennaio 2020 la ventenne americana Kaylen Ward ha raccolto oltre un milione di dollari in contributi di beneficenza durante l’ondata di incendi in Australia.

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: La Presse


Coronavirus, da maggio arriva il tampone “fai da te”: esito in 15 minuti e disponibile anche nei supermercati

Bambini di 9 e 10 anni tagliano le orecchie a un cucciolo di cane randagio, mutilandolo. La zia: “Volevano farlo più bello”