Finge un rapimento per ottenere dai genitori un riscatto di 1.500 euro, arrestato

Seregno (Monza) un 35enne, aiutato da due amici, è stato denunciato dai carabinieri per simulazione di reato. Il falso rapimento, i messaggi di richiesta di aiuto ai genitori 60enni, le telefonate da parte degli amici che si fingevano i rapitori, tutto studiato nei dettagli. “Volevo fare come Lapo a New York” avrebbe detto ai carabinieri il 35enne una volta smascherato.

I poveri genitori, dietro la richiesta di aiuto da parte del figlio che fingeva di essere stato preso in ostaggio per debiti di droga e minacciati dagli amici finti rapitori “se volete rivedere vostro figlio intero dovete pagare“, si sono rivolti subito alle forze dell’ordine. La richiesta di riscatto era di 1.500 euro.

Ma il ‘gioco’ è durato poco poiché i carabinieri hanno incrociato il sedicente sequestrato, che passeggiava per strada e poco dopo, hanno fermato un’auto, con a bordo i complici, un 38 enne di origini partenopee ed un 49enne brianzolo, entrambi con precedenti. I tre sono stati denunciati.

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Foto archivio Shutterstock


Dagospia svela l’identità della nuova fiamma di Francesco Totti: si chiama Noemi Bocchi ed è la sosia di Ilary Blasi (FOTO)

Catanzaro, medico cardiologo si finge ginecologo e filma le pazienti facendole usare sex-toys e oggetti fallici: arrestato per violenze sessuali su 63 donne