Oscar Wilde diceva: “Mi sembra che tutti noi guardiamo troppo alla natura e viviamo troppo poco con essa” e così la pensa anche il ‘Gruppo Monti Salute Più’ che ha deciso di accompagnare l’uomo nella natura attraverso il Natura World’, un progetto sportivo e salutare, dedicato alla scoperta, valorizzazione e tutela della natura dell’Appennino Tosco-Emiliano.

Un’idea su come combattere lo stress e innalzare le difese immunitarie, un’immersione nella natura incontaminata attraverso il turismo ecologico, in un progetto tutto nuovo, “un turismo fatto di percorsi ‘on the road’, alla scoperta della natura; e un turismo basato sulle location magiche, che mirano a far vivere le eco-terapie dell’autoconsapevolezza per realizzare una vera empatia con la natura”, come ci spiega il prof. Antonio Monti, direttore scientifico del ‘Gruppo Monti Salute Più’.

Ma vediamo quali sono queste location magiche, stiamo parlando di 55 percorsi messi a disposizione dal ‘Villaggio della Salute Più’, evidenziati e georeferenziati in un’importante carta topografica realizzata in esclusiva dal ‘Gruppo Monti Salute Più’. Questi percorsi possono essere reperiti tramite QR code grazie all’applicazione Avenza Maps e la guida via GPS (global positioning system). Il turismo degli itinerari è articolato su percorsi a piedi, in mountain bike (classici MTB), gravel bike (strade bianche), road bike (ciclismo su strada), handbike (accessibili per portatori di handicap, anche tandem), ebike (pedalata assistita), fino a itinerari con mete raggiungibili anche in auto.  

Si può scegliere tra le dieci location magiche: 1) I pianori del villaggio: la dolce armonia della natura. 2) Oasi termale di Zello. 3) Il messaggio dei calanchi. 4) Il bosco del falchetto. 5) Il ritorno al passato. 6) La magia delle acque a partire dai 6 laghi. 7) La Linea Gotica e la natura ferita. 8) Le manifestazioni religiose locali e il loro linguaggio. 9) Gli ambienti della Val Sillaro: flora e fauna lungo le quattro stagioni. 10) Dalla terra al piatto: i luoghi di produzione biologica.

Il turismo dei percorsi mira a migliorare le capacità motorie, sensoriali ed emozionali, mentre il turismo delle location magiche ha l’obiettivo di far ritrovare se stessi nella natura e con la natura, e in tal modo viverne la storia, allargando gli orizzonti del proprio intuito ed intelletto.

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Crediti foto: Laura Ambrosi


Classifica Radio EARONE Airplay Dance, week 41. Kygo ripropone Donna Summer e l’hit dei Twocolors entra in top 10

Rubrica, PALINSESTO MUSICALE: Carla Bruni, Culture Club, Mika per I love Beirut