Terrore a Capitol Hill: il conducente del mezzo era uscito dal veicolo brandendo un coltello. Un poliziotto è rimasto ferito. Ucciso l’attentatore

Ucciso l’attentatore

Torna il terrore a Washington: due poliziotti sono stati investiti da un’automobile vicino alla sede del Congresso americano. Uno degli agenti è morto, mentre l’altro è rimasto ferito. L’attentatore, uscito dal veicolo brandendo un coltello, è morto dopo essere stato raggiunto dagli spari della polizia. Secondo le autorità, l’attacco non sembra legato al terrorismo.

L’episodio giunge tre mesi dopo (circa) l’assalto al Campidoglio del 6 gennaio. Il sospettato, che aveva lanciato la sua auto a tutta velocità contro i blocchi, non sembra fosse noto alle forze dell’ordine. L’incidente è avvenuto nei pressi dell’ingresso solitamente usato dai senatori e dallo staff del Senato, fortunatamente il Congresso è attualmente in pausa. La maggioranza dei parlamentari non si trovava a Washington quando la polizia ha inviato un messaggio, automatico, di allerta. Il presidente Joe Biden, invece, era partito in mattinata per Camp David, nel Maryland.

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: LaPresse

 

TAG:
attentatore Capitol Hill attentatore congresso USA

ultimo aggiornamento: 02-04-2021


Navalny: persi 8 kili in carcere ma lo sciopero della fame non c’entra

“Bastardi a mano armata”