L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) – ovvero l’Antitrust – ha inflitto 10 milioni di euro di multa a   CTS Eventim-TicketOne per abuso di posizione dominante. Secondo l’Antitrust infatti l’azienda che a livello italiano detiene il monopolio assoluta nella vendita di biglietti per concerti avrebbe attuato: ‘Una complessa strategia abusiva di carattere escludente che ha precluso agli operatori di ticketing concorrenti la possibilità di vendere, con qualsiasi modalità e tramite qualsiasi canale, una quota particolarmente elevata di biglietti per eventi live di musica leggera’.

l’Agcm ha notato la messa in atto da parte dell’azienda di una serie di strategie atte ad escludere la concorrenza, come la stipula di contratti diretti con produttori e organizzatori, ed avrebbe acquisito poi i promoter nazionali Di and Gi S.r.l., Friends & Partners S.p.A., Vertigo S.r.l. e Vivo Concerti S.r.l., imponendo anche l’esclusiva ai promoter locali, e avrebbe stipulato anche accordi commerciali con operatori di vendita di biglietti di dimensione locale, e attuato comportamenti «di ritorsione e boycott» nei confronti del gruppo Zed, per escludere dal mercato Ticketmaster, la principale concorrente.

«l’attuazione della strategia – notifica l’Agcm – abusiva del gruppo ha danneggiato anche i consumatori perché l’impresa dominante ha potuto praticare commissioni di vendita dei biglietti per eventi live di musica leggera superiori a quelli dei concorrenti, limitando inoltre le possibilità di scelta e di acquisto dei consumatori tra i diversi operatori»

da TicketOne respingono ogni accusa, accusando l’Agcm di aver preso una decisione fondata su una visione errata.

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

foto: LaPresse

TAG:
Antitrust TicketOne

ultimo aggiornamento: 20-01-2021


Can Yaman, dal remake di Sandokan al fianco di Luca Argentero, al Festival di Sanremo: sarà uno dei super ospiti che affiancherà Amadeus

Buon compleanno Fellini e Lynch! Due playlist per due registi visionari