Le alluvioni che da almeno tre settimane colpiscono le coste sudorientali del Messico hanno generato una situazione critica. Almeno 9 le vittime accertate, con numerose città e zone allagate dallo straripamento dei fiumi soprattutto nello stato di Tabasco,  dove gli sfollati sono oltre 9.000. 

Il presidente del Messico Andrés Manuel López Obrador ha assicurato che il governo sta già distribuendo gli aiuti necessari alla popolazione, e che appena le aree saranno agibili farà ripulire i letti dei fiumi trascurati, per limitare gli straripamenti futuri.

Molti cittadini si sono rifugiati presso i parenti, mentre il governo ha mosso la protezione civile che opera per salvaguardare la vita dei residenti, ora terrorizzati da un altro fenomeno.

Negli ultimi giorni infatti i cittadini di Villahermosa, capitale dello stato di Tabasco duramente colpita dalle alluvioni, hanno pubblicato centinaia di foto e video dove ci sono alligatori lunghi fino a tre metri appostati lungo le strade allagate. Arrivati dai fiumi, i rettili hanno invaso poi anche alcune zone non interessate direttamente dalle esondazioni.

Le forze dell’ordine sono a caccia dei temibili predatori, e secondo i media locali ne hanno già catturati sette.

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Crediti Foto: LaPresse

 


Rubrica, PALINSESTO MUSICALE: Tiziano Ferro, Negramaro, Gazzelle

Morta la madre di Matteo Bassetti: “Ciao Mamma, sei volata in cielo da pochissimo e già mi manchi tantissimo”