Parla la signora che il giorno dopo l’arrivo dei carabinieri ha trovato un altro lungo osso: “E’ stato segato di netto, si vede

Di chi sono i frammenti ritrovati sabato pomeriggio sul greto del fiume Tiepido a Torre Maina, frazione di Maranello, dentro ad un sacco della spazzatura? A trovarli un raccoglitore di asparagi selvatici con il suo cane in una zona molto impervia. Il sacco è stato trasportato volutamente sino li o è stata la corrente del fiume? Oltre allo studio delle ossa difatti, verranno studiate anche le correnti del fiume.

Da una prima analisi pare che sul cranio non vi siano segni di colpi d’arma da fuoco o altre fratture compatibili con un colpo inferto con un corpo contundente. Dalla dentatura sembra che si tratti di una donna di età compresa tra i 25 ed i 50 anni e pare che l’omicidio risalga  due anni fa, il che cozzerebbe con l’ipotesi che i resti possano appartenere a Saman Abbas la ragazza pakistana scomparsa un anno fa a 50 km dal ritrovamento. C’è poi un altro indizio, gli indumenti, parte di un maglione ma anche di una sciarpa oltre ad altri capi femminili sui quali sono in corso accertamenti per capire se appartengano alla vittima.

Spunta una testimone, La signora Simona Venturelli, titolare di un’edicola e produttrice di aceto balsamico che abita in un caseggiato che si affaccia proprio sul punto di ritrovamento. La signora, come riportato da Il Resto del Carlino, ha assistito alle operazioni dei carabinieri, i quali le avrebbero anche chiesto un badile per scavare più a fondo. Su un telo verde hanno appoggiato tutto ciò che hanno trovato, e poi riposto in sacchetti che hanno portato via. Ma la signora Venturelli il giorno successivo ha trovato un altro grosso osso, della lunghezza più o meno di una trentina di centimetri, probabilmente un segmento di spina dorsale: “L’aspetto curioso è che è stato segato di netto, si vede. Non appena mi sono accorta di quello che poteva essere ho chiamato i carabinieri che l’hanno sequestrato“. Il sindaco di Maranello Luigi Zironi: “È un ritrovamento inquietante, speriamo dunque che sia fatta piena luce sulla vicenda nel più breve tempo possibile“.

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

crediti foto: Shutterstock


Scoprendo l’Italia, i cammini più belli del nostro Paese

Rovigo, raccapricciante ritrovamento: donna fatta a pezzi e gettata nel Po dentro un borsone. Chi è la donna mutilata?