Neomamma mette a serio repentaglio l’incolumità del figlioletto

Ieri mattina il Tribunale di Rovigo, ha portato al rinvio a giudizio di una donna di 40 anni, residente in un paese della Bassa Padovana, per l’ipotesi di reato di maltrattamenti verso il figlio minore. Una storia terribile venuta alla luce due anni fa, grazie alla segnalazione dei vicini di casa della donna, ma anche di un uomo che per un periodo l’aveva frequentata.

Secondo quanto riportato da Il Gazzettino, un continuo viavai di uomini frequentava la sua casa, alcuni dei quali dediti allo spaccio ed aveva rapporti con la donna che consumava eroina e cocaina mentre allattava il figlioletto di pochi mesi. E’ stato riferito anche di offese e bestemmie rivolte dalla donna 40enne al bambino.

In origine era stata domandata l’archiviazione del procedimento che, però, nel proprio prosieguo, ha vissuto un percorso differente. La prima udienza sarà a febbraio. L’udienza preliminare di ieri si è conclusa con il rinvio a giudizio della donna.

 Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: La Presse

TAG:
bambino droga neonato Padova rovigo Sesso tribunale

ultimo aggiornamento: 28-10-2021


Ddl Zan, il Senato approva la “tagliola” e blocca la legge contro l’omofobia

Ucciso a colpi di arma da taglio davanti al suo locale Alessio Madeddu, chef di ‘4 Ristoranti’