Classifica Italiana – Settimana 25/11/2019 | 01/12/2019

????1° POSTO | CESARE CREMONINI – Al telefono

“Al telefono” è la prova di maturità cantautorale di Cesare Cremonini. Per lanciare sul mercato discografico “Cremonini 2C2C The Best Of” (Virgin Records, Universal Music Italia), un album celebrativo per il ventennale di carriera, l’ex Lunapop sfodera una ballad che sa mescolare alla perfezione dolcezza e amarezza, i suoni elettronici di oggi e suggestioni orchestrali e pianistiche d’altri tempi. Nonostante le possibilità vocali sia limitate ad un range molto ristretto, Cremonini riesce anche a trovare – nella coda strumentale del pezzo – nuove soluzioni interpretative, senza spersonalizzarsi. Appare come la versione eterosessuale di Dalla; nel senso che, senza provare a riprodurre quella profondità immaginifica e quel genio compositivo propri del sommo Maestro e concittadino, ripropone se stesso in chiave contemporanea, scansando abilmente il confronto. La quotidianità che trasferisce in musica è data dall’oggetto più maneggiato del secolo: il telefono cellulare. L’attimo di intimità con il partner viene così immortalato con una foto da custodire nella galleria del proprio smartphone, tra foto porno e foto di sorrisi. Perché poi, finito quell’attimo, ognuno, prima o poi, andrà via. Clicca qui per leggere l’approfondimento di Margherita Ventura.

???? 2° POSTO | TIZIANO FERRO – In mezzo a questo inverno

Cambio di singolo per Tiziano Ferro: “In mezzo a questo inverno” subentra ad “Accetto miracoli”, il secondo estratto dall’omonimo album uscito il 22 novembre su etichetta Virgin Records (Universal Music Italia). “In mezzo a questo inverno” è l’unico brano dell’album che è interamente prodotto dallo stesso Tiziano. “Meglio un minuto ma felice che triste in eterno” è la frase della sua nonna Margherita che canta in un omaggio che ci fa riscoprire la potenza delle sue ballad sentimentali. «Parla di separazione da una persona importante – spiega Tiziano –. Ho perso mia nonna Margherita, l’ultima che mi era rimasta: ho vissuto con lei da grande i miei 19 anni, avevo litigato con i miei genitori. Prima di lei non avevo mai perso persone chiave e colonne della mia vita: ho scoperto cosa vuol dire. Non volevo fare quello che scrive una canzone alla nonna, lei si incazzerebbe, era una donna forte che ha fatto due guerre; così la canzone è declinata al maschile, sentivo l’esigenza di far volare questa canzone per conto suo, non è servito a molto, perché ancora adesso faccio fatica ad ascoltarla». Non ci è dato sapere se quel litigio tra il cantautore di Latina e i suoi genitori fu causato dalla sua omosessualità, ma il brano riesce ugualmente a far riflettere, emozionando. Leggi qui la recensione di Fabrizio Testa. 

???? 3° POSTO | DIODATO – Che vita meravigliosa

Antonio Diodato, cantautore tra i migliori sulla scena indie con due Sanremo all’attivo, da due anni sforna solo singoli. L’ultimo si intitola “Che vita meravigliosa” ed è uscito il 29 novembre su etichetta Carosello Records. Il brano, che si apre con un potente intro evocativo caratterizzato dal suono dei cori e dei fiati, è il romantico tributo di Diodato alla vita, in tutte le sue sfaccettature e declinazioni. “Che vita meravigliosa” è il canto di un essere umano disperso nel mare esistenziale, tra le sue onde, tra canti di sirene, alla ricerca di porti sicuri, pezzi di terra su cui fermarsi anche solo per un attimo, prima di abbandonarsi al folle desiderio di riprendere il proprio viaggio. La voce di Diodato si insinua, delicata e seducente, tra sonorità profonde, fatte di tamburi surdi, chitarre acustiche e piccoli elementi ritmici. E come una corrente fortissima trascina anche l’ascoltatore nel vortice della canzone, ora riflessivo ora ubriaco, tra baci, pianti, balli, onde e fiori profumati. Diodato, che riesce ancora una volta a regalarci una canzone ubriaca di introspezione fotografica, afferma: «Sono un affamato di vita, da sempre. E questa fame si è intensificata col tempo. Crescendo, è cresciuta anche lei. I suoi odori, le sue immagini, le sue interminabili montagne russe, il vuoto nello stomaco, le sofferenze, la gioia, le incredibili coincidenze, l’amore, il dolore, questo mare incommensurabile di sensazioni è ciò che mi nutre, ciò che mi fa sentire vivo. Ed è questo che ho provato a raccontare, a racchiudere in questa canzone, nel disperato tentativo di fermare ciò che non si ferma mai. Volevo puzzasse di vissuto. Volevo ci fosse dentro la mia fame di lei». 

⬆️ 4° POSTO | TERESA DE SIO – Puro desiderio

Video Ufficiale

Approfondimento

???? 5° POSTO | ANNALISA & RKOMI – Vento sulla luna

Video Ufficiale

Approfondimento

⬆️ 6° POSTO | LA MUNICIPÀL – Come ci fotte l’amore

Audio

Recensione

???? 7° POSTO | MIETTA – Cloro

Video Ufficiale

Approfondimento

???? 8° POSTO | MANUPUMA – Petra

Video Ufficiale

Approfondimento

⬇️ 9° POSTO | SOFIA TORNAMBENE – A domani per sempre

Audio

Recensione

⬆️ 10° POSTO | GIANNA NANNINI – La differenza

Video Ufficiale

Recensione

L’Italian Chart è la classifica settimanale di OA PLUS determinata dal gusto della Redazione.

https://www.instagram.com/p/B4xnOokinlt/?utm_source=ig_web_copy_link

Chicca qui per scoprire tutte le CLASSIFICHE

Clicca qui per mettere “Mi piace al mio BLOG HIT NON HIT

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS


TV, Musica. All Together Now: Rita Commisi nel talent show a 14 anni da Amici di Maria De Filippi

LIVE X Factor 2019, settima puntata in DIRETTA, 5 dicembre. Nell’ultima sfida fuori Eugenio, vanno i Booda alla finalissima del Mediolanum!!!